giovedì , 24 Settembre 2020

GRAZIE AD AVVOCATIDEICONSUMATORI, WIND CONDANNATA A RISARCIRE L’UTENTE CON € 3.630,00 PERCHE’ DA OLTRE UN ANNO NON AVEVA LINEA

Con Delibera n. 129/12 Cir (GU14 n.710/12), l’Agcom ha condannato la Wind Telecomunicazioni S.p.A. a indennizzare giustamente un utente che per oltre un anno è rimasto in attesa di avere la linea telefonica.

Il caso merita attenzione perchè l’operatore non solo non ha mai erogato il servizio, ma nel contempo ha emesso anche le fatture.

Con Delibera n. 129/12 Cir (GU14 n.710/12), l’Agcom ha condannato la Wind Telecomunicazioni S.p.A. a indennizzare giustamente un utente che per oltre un anno è rimasto in attesa di avere la linea telefonica.

Il caso merita attenzione perchè l’operatore non solo non ha mai erogato il servizio, ma nel contempo ha emesso anche le fatture.

“La spiegazione fornita dalla Wind non è stata accettata dalla nostra Associazione dei Consumatori, che al contrario si è battuta per far valere i diritti e gli interessi di una nostra associata, ottenendo un risultato meritevole di attenzione: la Wind Telecomunicazioni S.p.A. non solo è stata tenuta a stornare tutti gli importi fatturati con riferimento all’utenza telefonica della nostra associata e con conseguente regolarizzazione della relativa posizione contabile, ma è stata anche obbligata a corrispondere all’associata la somma così liquidata di euro 3.630,00 a titolo di indennizzo e risarcimento, più euro 100,00 quale rimborso delle spese sostenute dall’utente stesso per l’esperimento del tentativo di conciliazione e per lo svolgimento della medesima procedura”.

Per l’Associazione, la delibera è un importante successo ed una nuova apprezzabile vittoria, che si aggiunge a tutte le precedenti.

“Da parte nostra, esprimiamo apprezzamento per il provvedimento: rende infatti giustizia non soltanto alla nostra associata, ma a tutti i consumatori troppo spesso frodati da aziende che non sempre operano correttamente nel mercato liberalizzato o che non rispettano gli standard di qualità e di efficienza nell’erogazione dei loro stessi servizi”.

“La soluzione alternativa delle controversie è di casa quando il cittadino si rivolge alle associazioni dei consumatori. Invitiamo pertanto i cittadini-utenti che abbiano vertenze con le società telefoniche (Telecom, Tim, Vodafone, H3G, Fastweb, Wind, Teletu), con i fornitori di energia domestica elettrica e gas (Enel, Eni, Sorgenia, Edison, GDF SUEZ), con le Poste e con Alitalia, Ania e Assicurazioni, Banche e Finanziarie, Acquedotto Pugliese, Equitalia etc… a rivolgersi al nostro sportello di Nardò in Via Aldo Moro n. 34 tutti i Lunedì, i Mercoledì e i Venerdì dalle ore 17:00 alle ore 19:30, per consulenze ed assistenze ai fini della risoluzione di ogni tipo di vertenza, grazie anche alle procedure di conciliazione attivate con le imprese”.

“Non ha senso rivolgersi ad un avvocato e tantomeno ad un giudice quando la somma in contestazione è di poche decine o centinaia di euro: AVVOCATIDEICONSUMATORI NARDO’, da quasi un decennio, è al servizio dei cittadini e continua ad operare gratuitamente per chi è iscritto, ottenendo importanti vittorie, come quella su indicata”.

Per ulteriori info, potete anche inviare una e-mail all’indirizzo federnardo@gmail.com

 

                                                                                                           Avvocatideiconsumatori Nardò

                                                                                                                        I Responsabili

( Moira EPIFANI e Monica RAHO )                               

 

 

 

About redazione

Guarda anche

Gravissimo incidente domestico

Un gravissimo incidente domestico si è verificato in questi minuti a Nardò, in via San …