sabato , 26 Settembre 2020

Mozione bipartisan per la Costituzione di Parte Civile

Noi sottoscritti Mellone Giuseppe, Rocco Luci e Coppola Maria Antonietta nella nostra qualità di  consiglieri comunali

 

Noi sottoscritti Mellone Giuseppe, Rocco Luci e Coppola Maria Antonietta nella nostra qualità di  consiglieri comunali

premesso che

–        in data 28.01.2013 l’ill.mo Sig. Sindaco del Comune di Nardò ha fatto pubblicamente conoscere la volontà contraria in ordine alla costituzione dell’Ente nel processo penale denominato “SABR”, che vede coinvolti imputati per reati gravi dalla intermediazione illegale di mano d’opera c.d. “Caporalato” alla riduzione in Schiavitù.

–        In data 16.01.2013 si è tenuta la riunione della V commissione consiliare in relazione alla proposta di “agricoltura etica” redatta ed illustrata dall’assessore Renna, che individuava una ipotesi di rilancio del comparto agricolo dell’anguria e del pomodoro valorizzando relazioni sociali afferenti il rapporto di lavoro di lavoro e la possibilità di offrire a fronte di un protocollo di legalità, “marchio etico”, una corsia preferenziale del prodotto neretino sul canale commerciale della grande distribuzione.

–        Il comune di Nardò si fregia di una onorificenza di assoluto valore in relazione all’accoglienza e che non fosse altro per confermare siffatta tradizione occorrerebbe rivedere la posizione assunta dal primo cittadino.

–        Appare rilevante atteso il riverbero mediatico che il processo “SABR”,che si celebrerà presso il Tribunale di Lecce a partire dal 31.01.2013, inevitabilmente avrà, promuovere con massima urgenza una discussione, previo passaggio in commissione affari generali, in un consiglio comunale monotematico, onde consentire alla massima assise di determinarsi su un tema di rilevante impatto sociale attraverso una conseguente deliberazione.

 

 

 

 

Tutto ciò considerato, premesso e ritenuto,

i sottoscrittori consiglieri comunali firmatari, realmente da sempre sensibili alle istanze che afferiscono il rispetto dei diritti dei lavoratori e più in generale dei diritti umani consapevoli che uno sviluppo economico non può prescindere dall’adozione di politiche di accoglienza ed integrazione verso i lavoratori stranieri, invitano il consiglio comunale a votare favorevolmente la presente mozione di indirizzo, con la quale si

CHIEDONO

all’amministrazione attiva di:

procedere alla costituzione di parte civile nel processo penale denominato “SABR” ai sensi e per gli efetti degli artt. 76 e ss. C.p.p., ciò costituisca ragione di deliberato consiliare in una riunione dell’apposita Commissione consiliare da convocarsi in via di somma urgenza entro e non oltre la giornata di domani allo scopo di consentire in limine litis la formalità processuale invocata.

 

 

 

About redazione

Guarda anche

Un malore improvviso e poi il decesso. Succede ora a Santa Maria al bagno

Accusa un malore mentre è in spiaggia a fare il bagno e, nonostante le manovre …