venerdì , 27 Novembre 2020

Continua a far sognare l'Andrea Pasca Nardò

NARDO’ – Non fallisce il derby l’Andrea Pasca Nardò che continua il buon trend di risultati.

NUOVA PALLACANESTRO NARDO’   84
Colella11,Dell’Anna M.8,Manca6,
Dell’Anna D.18,Ferilli G.12,Durante6,
Ferilli D.6,Bjelic10,Iacomelli,Spada7.
Allenatore: Manfreda Stefano

NEW BASKET LECCE    60
Ingrosso23,Arnesano,Annicchiarico,
Petracca A.,Marra26,Petracca M.1,
Giancane4,Nisi,Sordi4,Lecci2.
Allenatore: Scialpi Roberta

ARBITRI: Lania e Caiulo (Brindisi)
PARZIALI: 24-18/46-39/64-47/84-60
USCITI PER 5 FALLI: Dell’Anna M. (Nardò), Sordi (Lecce)

NARDO’- Non fallisce il derby l’Andrea Pasca Nardò che continua il buon trend di risultati. La vittoria sul Lecce di coach Roberta Scialpi porta a nove la serie positiva dei granata, con la matematica prima posizione, posto d’onore in vista dei play-off, sempre più vicina. 
La Nuova Pallacanestro Nardò coglie l’occasione per porgere i complimenti alla Nuova Pallacanestro Monteroni per la salvezza raggiunta in anticipo nel campionato nazionale di Dnb, risultato di assoluto prestigio per il movimento cestistico salentino. 
La gara, Nardò si presenta con il solito starting-five: Colella, Spada, Manca, Bjelic e Dell’Anna D. Lecce risponde con: Ingrosso, Annicchiarico, Marra, l’ex Sordi e Arnesano. Partenza sprint dei padroni di casa che piazzano in avvio di gara il 9-0 con 4 punti di capitan Daniele Dell’Anna, Goran Bjelic ed una tripla di Riccardo Spada. Lecce non sta a guardare ed inizia a mettere alle corde la capolista Nardò. Luigi Marra inizia il suo show personale, facendo male alla difesa granata con le sue ottime penetrazioni. Federico Ingrosso, ormai non più una semplice meteora, assiste in maniera impeccabile il compagno Marra con quest’ultimo che mette a referto 9 punti nella prima frazione. Gli uomini di coach Scialpi ci credono e si portano sul -1: 19-18. Ci pensa Alessandro Manca a togliere le castagne dal fuoco in casa Nardò. Manca piazza prima un canestro dai 6.75 e successivamente si ripete dalla lunetta del tiro libero facendo 2/2. Nardò chiude in vantaggio la prima frazione sul: 24-18.
Secondo quarto, coach Manfreda opta per il quintetto: Colella, Ferilli D., Ferilli G., Bjelic e Dell’Anna D. Nardò che con le accellerate del regista Michele Colella inizia a diventare letale in fase offensiva, con la banda Ferilli tra i protagonisti. Note dolenti nella seconda frazione arrivano dalla fase difensiva per i padroni di casa. Lecce tiene bene il campo e risponde colpo su colpo al Nardò, trascinato dallo scatenato Marra (12 punti nel secondo quarto), tantè che il secondo parziale termina sul: 22-21. Nel Nardò entrano Fabrizio Durante e Michele Dell’Anna con quest’ultimo che piazza l’altrettanto importante 3/5 dal campo e Nardò riesce a chiudere anche il secondo quarto in vantaggio: 46-39. 
La ripresa, gli uomini di coach Manfreda, rientrano con un passo decisamente diverso da quello della prima parte di gara. In campo rientrano: Colella, Spada, Ferilli G., Durante e Bjelic. Bjelic è bersagliato sotto le plance, guadagnando 8 rimbalzi in attacco e 4/6 dalla lunetta del tiro libero. Il centro montenegrino veste anche i panni di rifinitore per l’ottimo Fabrizio Durante e per Riccardo Spada. Per il Nardò sale in cattedra anche l’ex Giuseppe Ferilli che fa 2/3 dal campo nella terza frazione. Gli ospiti iniziano a disunirsi realizzando solo 8 punti nel terzo quarto con il tandem Ingrosso-Marra. Nel Nardò rientra Daniele Dell’Anna al posto di Durante uscito a seguito di uno scontro di gioco con Sordi. Il capitano granata raggiunge la seconda doppia-doppia consecutiva dopo Trani con 18 punti e 15 rimbalzi totali. I padroni di casa volano sul +17 a fine terzo periodo: 64-47.
Ultimo quarto, Nardò in campo con: Colella, Dell’Anna M., Ferilli D., Bjelic e Dell’Anna D. Colella registra il 2/2 dal campo, prima dalla lunga distanza e poi da dentro l’area leccese. Per la formazione ospite iniziano a scorrere i titoli di coda. Ultimi istanti di gara entra Cosimo Iacomelli tra gli applausi del pubblico neretino, ma con poca fortuna al tiro. Finale 84-60 Andrea Pasca Nardò e con questa sono nove. Ora la sosta pasquale per ricaricare bene le batterie in vista di un mese quello di Aprile, che si aprirà sabato 6 sul difficile campo dell’Eagles Brindisi di coach Tonino Bray.

About redazione

Guarda anche

La gioventù non bruciata. Proviamo a capirne di più

Nuovo appuntamento con la rassegna letteraria “A Franco sarebbe piaciuto”. Domani 3 agosto ore 20.00, …