sabato , 28 Novembre 2020

Furto di "oro rosso". Denunciato un neritino

Deferito per furto dai carabinieri della Compagnia di Gallipoli. Si tratta di un trentunenne originario di Nardò, C.D.
L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, avrebbe sfilato da una dozzina di tralicci della società italiana Telecom, nelle campagne di Nardò i cavi in rame. Trecento metri in tutto, per un peso complessivo di circa 120 chilogrammi.

Deferito per furto dai carabinieri della Compagnia di Gallipoli. Si tratta di un trentunenne originario di Nardò, C.D.
L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, avrebbe sfilato da una dozzina di tralicci della società italiana Telecom, nelle campagne di Nardò i cavi in rame. Trecento metri in tutto, per un peso complessivo di circa 120 chilogrammi.
Tutto il materiale, poi, sarebbe stato venduto ad un’azienda di Galatone, specializzata nella fusione della lega metallica.
I militari dell’Arma, però, si sarebbero recati proprio nella ditta di Galatone riuscendo a rintracciare anche parte della “merce”. Alcuni metri dei cavi erano già stati ceduti e soprattutto fusi, rendendo di fatto impossibile ricostruire dettagliatamente la quantità della refurtiva.
A C.D. la “vendita” avrebbe fruttato circa 500,00.

About redazione

Guarda anche

Gravissimo incidente domestico

Un gravissimo incidente domestico si è verificato in questi minuti a Nardò, in via San …