martedì , 20 Aprile 2021

"Tributo (non conforme) al Maestro Paolo Zacchino"

Navigando su internet mi è capitato di venire a conoscenza della triste notizia della scomparsa del “Maestro” Paolo Zacchino. Non a caso sottolineo Maestro, poichè è il titolo che, tra gli altri, anche il nostro caro sindaco, Marcello Risi, gli ha voluto tributare in un suo post su Fb… 

Navigando su internet mi è capitato di venire a conoscenza della triste notizia della scomparsa del “Maestro” Paolo Zacchino. Non a caso sottolineo Maestro, poichè è il titolo che, tra gli altri, anche il nostro caro sindaco, Marcello Risi, gli ha voluto tributare in un suo post su Fb…Anche stavolta pare confermata la regola secondo cui il valore di una persona, purtroppo, lo si scopre sempre dopo che ci ha lasciati…

Lungi da me il voler fare polemica in questo momento, ma ricordo a tutti che Paolo Zacchino, alla sua veneranda età, ha dovuto, fino agli scorsi mesi, confrontarsi con toni accesi con il Comune di Nardò per ottenere, dopo numerosi sfratti, ciò che gli sarebbe spettato di diritto: una sede per il Museo della Civiltà Contadina.

Quindi la domanda sorge spontanea, se per Marcello Risi il caro Paolo Zacchino era una Maestro, perché non approfittare della sua immensa conoscenza e renderla patrimonio comune per i Cittadini di Nardò e non solo? Il sindaco, dopo tante belle parole, dovrebbe passare ai fatti: intitolare il Museo della Civiltà Contadina a Paolo Zacchino, ed assegnare ai suoi “discepoli” una sede appropriata e stabile tale da poter permettere una regolare attività culturale, usufruibile dalla Comunità neretina e anche da chi, provenendo da fuori, ha cercato di visitare il Museo con non poche difficoltà negli scorsi anni.

 

Nelita Manno

Comunità Militante 

Andare Oltre

 

 

 

 

About redazione

Guarda anche

Un malore improvviso e poi il decesso. Succede ora a Santa Maria al bagno

Accusa un malore mentre è in spiaggia a fare il bagno e, nonostante le manovre …