martedì , 20 Aprile 2021

Terrore per un'anziana di Nardò. Due donne si introducono in casa per rubare

Momenti di vero e proprio terrore quelli vissuti da un’anziana donna ieri a Nardò.
Due donna, con i capelli biondi, si sono introdotte all’interno dell’abitazione della ultra ottantenne i via Due Aie salvo poi fuggire a seguito delle urla della donna.
L’anziana avrebbe aperto il portone di casa convinta che a suonare fosse stata la vicina di. Una volta aperta la porta d’ingresso, però, la donna si sarebbe trovata di fronte le due donne che avrebbero cercato di distrarla per rubare all’interno dell’abitazione.

Momenti di vero e proprio terrore quelli vissuti da un’anziana donna ieri a Nardò.
Due donna con i capelli biondi, si sono introdotte all’interno dell’abitazione della ultra ottantenne in via Due Aie salvo poi fuggire a seguito delle urla della donna.

L’anziana avrebbe aperto il portone di casa convinta che a suonare fosse stata la vicina di. Una volta aperta la porta d’ingresso, però, la donna si sarebbe trovata di fronte le due donne che avrebbero cercato di distrarla per rubare all’interno dell’abitazione.

La donna, però, resasi conto del pericolo avrebbe iniziato ad urlare spaventando così le due donne ed attirando le attenzioni dei vicini di casa che si sarebbero subito recati presso l’abitazione della signora.
Sul posto, allertata dall’anziana e dai vicini di casa, si è recata una volante della Polizia di Stato. La donna, nonostante shock, sarebbe riuscita a fornire una descrizione dettagliata delle due donne indicando agli agenti anche la vettura sulla quale si sarebbero allontanate.
A quanto pare non sarebbe il primo caso del genere. Le due sospettate, infatti, sarebbero solite suonare ai campanelli di più abitazioni alla ricerca di quella più “adatta” per compiere le proprie malefatte.
Le due, ora, sono ricercate dagli agenti di pubblica sicurezza. 

 

About redazione

Guarda anche

Finisce fuori strada con il trattore. Ricoverato al Fazzi un neritino

Esce di strada a bordo di un trattore e viene trasportato presso il Vito Fazzi …