mercoledì , 21 Aprile 2021

**Il Toro non è matato: importantissimo successo dei granata al fotofinish contro la Battipagliese**

Da pochissimi istanti si è concluso il match tra Nardò e Battipagliese, con l’importante vittoria dei ragazzi di Mister Sgobba per 2 a 1 sui campani. Il Nardò è sceso in campo schierandosi con il 3-5-2 con Mirarco tra i pali; difesa a tre composta da R.Taurino,Antico e Vetrugno; centrocampo a cinque formato da Montenegro,Di Fino,Marzocchi,Giordano e Rescio; tandem d’attacco costituito da Corvino e Bagnoli.

Da pochissimi istanti si è concluso il match tra Nardò e Battipagliese, con l’importante vittoria dei ragazzi di Mister Sgobba per 2 a 1 sui campani. Il Nardò è sceso in campo schierandosi con il 3-5-2 con Mirarco tra i pali; difesa a tre composta da R.Taurino,Antico e Vetrugno; centrocampo a cinque formato da Montenegro,Di Fino,Marzocchi,Giordano e Rescio; tandem d’attacco costituito da Corvino e Bagnoli.Il Toro è più intraprendente e lo si vede già all’ottavo minuto quando Corvino prova a trafiggere il portiere ospite che però rispondere alla grande. Dopo neppure due minuti,però,arriva il vantaggio della Battipagliese che si porta sullo 0 a 1 grazie a un gran goal direttamente su calcio di punizione di Sasso. Per il Nardò si mette male. I granata provano a reagire al minuto 27,sempre con Corvino, che sta volta però manca il bersaglio. Il Toro continua a fare la partita ed il goal del meritato pareggio arriva al minuto 40,lo realizza Corvino,anche in questo caso con un gran calcio di punizione battuto dal limite dell’area. Il primo tempo si chiude sul punteggio di 1 a 1. La seconda frazione di gioco non offre particolare spunti,se non la girandola di sostituzioni,da ambo le parti,a partire dal minuto 15. Al minuto 22 la Battipagliese rimane in dieci uomini a causa dell’espulsione di Odierna. Il Nardò allora prova con tutte le forze a far sua questa partita. E dopo intensi minuti di assedio nell’area campana,il tanto atteso goal giunge al minuto 42, con Rescio,che dopo aver dribblato due avversari deposita la sfera in rete per il vantaggio granata. Dopo 5 difficili minuti di recupero,l’arbitro decreta la fine dell’incontro. Gioia incontenibile sugli spalti e in campo,per una vittoria tanto desiderata e quanto mai preziosa. Prossimo impegno del Nardò,fra sette giorni,in quel di Potenza,per una trasferta che sulla carte si preannuncia abbordabile,ma che il Toro non deve sottovalutare e deve assolutamente far sua per mettere in cassaforte la tanto sperata salvezza.

 

 

Adriano Tedesco

 

 

 

 

About redazione

Guarda anche

La gioventù non bruciata. Proviamo a capirne di più

Nuovo appuntamento con la rassegna letteraria “A Franco sarebbe piaciuto”. Domani 3 agosto ore 20.00, …