martedì , 20 Aprile 2021

**Io sono io.. Ma tutti noi,chi siamo?** ***CON FOTO***

Nella serata di ieri,presso il Teatro Comunale di Nardò, è andato in scena lo spettacolo i cui interpreti e protagonisti sono stati i ragazzi dell’Associazione A.V.O.C.A.D. La trama dello spettacolo era incentrata sulla personalità di ognuno di noi,che spesso e volentieri muta a secondo delle situazioni e dei luoghi in cui ci troviamo e secondo gli abiti che indossiamo nelle diverse circostanze, ma che, come ci hanno sapientemente insegnato questi fantastici ragazzi,deve o per meglio dire dovrebbe, rimanere sempre uguale e quindi noi di conseguenza essere sempre noi stessi.

Nella serata di ieri,presso il Teatro Comunale di Nardò, è andato in scena lo spettacolo i cui interpreti e protagonisti sono stati i ragazzi dell’Associazione A.V.O.C.A.D. La trama dello spettacolo era incentrata sulla personalità di ognuno di noi,che spesso e volentieri muta a secondo delle situazioni e dei luoghi in cui ci troviamo e secondo gli abiti che indossiamo nelle diverse circostanze, ma che, come ci hanno sapientemente insegnato questi fantastici ragazzi,deve o per meglio dire dovrebbe, rimanere sempre uguale e quindi noi di conseguenza essere sempre noi stessi.Momenti toccanti si sono alternati e contemporaneamente intrecciati ad altrettanti momenti divertenti nei quali la platea ha apprezzato l’esibizione di questa grande e bellissima famiglia. Applausi a iosa al termine della rappresentazione. Grande soddisfazione sul volto del Presidente dell’Associazione,Giovanni De Razza e nelle parole espresse dalla Direttrice Artistica del nostro Teatro e da chiunque abbia collaborato con la suddetta Associazione. Presente(???) anche l’Amministrazione Comunale, che però non si è dimostrata all’altezza della situazione, con l’Assessore Fracella che per impegni personali ha lasciato il Teatro prima ancora dell’inizio dello spettacolo, ed il Sindaco Risi che si è letteralmente dileguato dal Teatro a luci spente e a spettacolo iniziato senza neppure dare il suo appoggio e il suo plauso a Giovanni ed ai ragazzi dell’Associazione. Ecco perché tutti dovremmo chiederci sempre:” Ma noi chi siamo? E cosa facciamo per essere migliori e aiutare il prossimo,specie se quest’ultimo ha delle difficoltà sotto ogni punto di vista?” Come disse qualcuno, ai posteri l’ardua sentenza. 

Adriano Tedesco

 

 

 

 

About redazione

Guarda anche

IL CONSIGLIO HA APPROVATO IL BILANCIO CONSOLIDATO

Lupo: “Bilancio assolutamente in salute, ha retto l’urto di un anno complicatissimo” Il Consiglio comunale, …