martedì , 20 Aprile 2021

Presentato ieri mattina alla stampa il progetto “Dentisti … in aiuto" **CON FOTO**

L’iniziativa partirà il prossimo 3 maggio. Il primo screening sarà per i ragazzi del Boncore

E’ stato  presentato ieri mattina alla stampa   il Progetto, “Dentisti … in aiuto”, Pro bono   pubblico di medici odontoiatri in favore di bambini bisognosi ospiti presso case famiglia, organizzato  dal Rotary Club di Nardò e patrocinato dal Comune di Nardò.

Alla presentazione erano presenti il sindaco Marcello Risi, il vicesindaco Carlo Falangone, l’assessore Vincenzo Renna,  il Presidente del Rotary Club Nardò, Angelo Rapanà, il coordinatore

medico del progetto Filippo Muratore e il dott. Ubaldo Casarano, responsabile dell’Ambulatorio Odontoiatrico dell’ASL di Lecce.

 

Un progetto di particolare dignità sociale quello che presentiamo alla stampa in questa sede“ ha esordito il sindaco Marcello Risi  presentando da “padrone di casa”  l’iniziativa.

 “ Il  patrocinio del Comune per questo progetto non è solo un patrocinio formale: è il nostro modo di aderire ad una iniziativa sociale particolarmente significativa e incisiva che andrà a regalare un sorriso e, grazie anche a questo, una maggiore serenità  a bambini che sono ospitati  in oltre trenta comunità del territorio salentino. Voglio esprimere un grande apprezzamento per l’impegno ancora una volta profuso dal Rotary Club  a vantaggio di chi soffre o si trova in particolare momento di difficoltà.

 Il progetto denominato “Dentisti… in aiuto“, che vede la collaborazione  anche di  altri club della provincia di Lecce, vedrà coinvolto un gruppo di medici odontoiatri che, attraverso lo strumento “pro bono pubblico” in maniera volontaria, metteranno a disposizione la loro professionalità per effettuare screening preventivi a bambini che, per le diverse ragioni, sono ospiti presso le strutture assistenziali della provincia di Lecce.

 Il progetto sarà avviato il prossimo 3 maggio. Il primo intervento sarà realizzato al Boncore presso la Comunità educativa “ C.R.A.M.  Centro residenziale accoglienza minorile”.

 Trentanove le comunità del territorio salentino coinvolte nel progetto per un totale di 350 minori con un ‘età dagli 8 ai 18 anni. Sei le professionalità coinvolte con i loro studi odontoiatrici .

 A  rilanciare  la comunicazione sull’iniziativa solidale è stata studiata e presentata anche una linea di prodotti che fungono da gadget  – come il Kit  di dentifricio e  spazzolino da viaggio – e che sottolineano  l’importanza del messaggio educativo e di profilassi sanitaria.

 I kit, insieme alla maglietta saranno consegnati, a ciascuno dei bambini delle Comunità.

 Ad illustrare le motivazioni da cui nasce  il progetto è stato il Presidente del Rotary Club Angelo Rapanà  che  si è soffermato sull’importanza dell’istituto del Pro Bono pubblico che consente di individuare e motivare professionalità da coinvolgere in progetti con finalità sociale come quello di “Dentisti…in aiuto “

Grazie a questo istituto- ha spiegato il Presidente Rapanà –  siamo in grado di  regalare un sorriso a chi ha già tanto sofferto:  a spronarci nel mettere a punto questo progetto è stata infatti la costatazione, triste, di bambini che vivono in comunità che non  si concedono un riso di gioia perché mortificati dalla loro dentatura o addirittura dalla mancanza di denti.

Molti di questi  bambini non conoscono l’importanza di una corretta profilassi né hanno potuto usufruire di  cure specifiche.

Di qui la nostra missione: trovare medici dentisti disposti ad intervenire e a garantire in un arco di tempo più o meno lungo un’ assistenza odontoiatrica incisiva. Questa è stata la parte più semplice del nostro percorso, vista la disponibilità che abbiamo riscontrato sul territorio. Le difficoltà le abbiamo provate nel momento in cui ci siamo resi conti di tutta una serie di paletti giuridici  derivanti dal fatto che l’iniziativa era destinata a minori per di più accolti in Comunità e quindi sotto tutela dell’Autorità giudiziaria. Abbiamo cosi dovuto interfacciarci con il Tribunale dei minori e con  la Procura e devo dire che anche qui la disponibilità  e la sensibilità dimostrate sono state  grandi.”

Degli aspetti  medico e operativo ha parlato il  dottor Filippo Muratore.

L’idea di progetto prevede ” – ha spiegato Muratore – “ secondo le recenti Linee Guida nazionali per la promozione della salute orale in età evolutiva, una visita preventiva dei medici aderenti all’iniziativa con l’obiettivo di: a) spiegare l’importanza della salute orale, b) insegnare le corrette procedure di igiene quotidiana, c) eseguire su tutti i bambini una prima visita odontoiatrica.

Si tratta di un percorso a medio lungo termine”  -ha  continuato  il dottor Muratore  – “ che vede coinvolte  gli studi professionali dei medici che hanno aderito all’iniziativa   in modo da prestare cure e interventi efficaci  e che vede il contributo anche dell’Ambulatorio odontoiatrico dell’Asl di Lecce che da anni garantisce cure e interventi sanitari d’eccellenza a questi ragazzi.”

 A chiudere la presentazione, la testimonianza del responsabile del servizio  pubblico. Il dottor Ubaldo Casarano, che da anni nell’Ambulatorio odontoiatrico dell’Asl  assicura a  bambini e ragazzi delle Comunità un livello di assistenza e di cure di primo intervento,  ha avuto parole di stima ed incoraggiamento per l’iniziativa promossa dal  R
otary, sottolineando come la sinergia di interventi sarà determinante e importante per poter donare a tutti i bambini un aiuto e un sorriso aperto e luminoso.

 

 

 

 

 

 

 

About redazione

Guarda anche

Un malore improvviso e poi il decesso. Succede ora a Santa Maria al bagno

Accusa un malore mentre è in spiaggia a fare il bagno e, nonostante le manovre …