venerdì , 27 Novembre 2020

LETTERA APERTA AL SINDACO PERRONE

Dagli articoli di stampa dei giorni scorsi si è appreso della partenza  del nuovo piano della sosta che in sostanza sembrerebbe essere più che un nuovo piano della sosta, un piano soprattutto se non del tutto dell’aumento del costo del grattino. Il piano della sosta prevede zone verdi, zone celesti ed arancioni che sono tutte tre zone sosta a pagamento. Non ritiene Sindaco che sia necessario immaginare e progettare un incremento delle zone bianche?.

Dagli articoli di stampa dei giorni scorsi si è appreso della partenza  del nuovo piano della sosta che in sostanza sembrerebbe essere più che un nuovo piano della sosta, un piano soprattutto se non del tutto dell’aumento del costo del grattino. Il piano della sosta prevede zone verdi, zone celesti ed arancioni che sono tutte tre zone sosta a pagamento. Non ritiene Sindaco che sia necessario immaginare e progettare un incremento delle zone bianche? Io comprendo che dopo i tagli dei trasferimenti dello Stato ai comuni, i Sindaci debbano sottoporsi ai salti mortali per quadrare i conti delle casse comunali e delle società partecipate, ma si può anche adottare qualche provvedimento per giungere all’abbattimento di tante spese superflue che ruotano intorno ai bilanci dei comuni e delle società partecipate. I tempi che viviamo impongono più attenzione per non pesare sulle tasche dei cittadini avendo la capacità di reperire e determinare i risparmi in tanti altri modi. L’aumento dei grattini ai danni di tantissimi cittadini leccesi e di comuni limitrofi non è certo un momento di attenzione alle difficoltà economiche in cui versano le famiglie. Lei caro Sindaco Perrone è tra i sindaci più amati d’Italia ed a me farebbe piacere che questo riconoscimento possa goderselo fino alla fine del suo mandato e per ciò sono certo che quanto meno saprà far studiare ai competenti uffici un piano delle soste che possa creare più zone bianche.

 

Giovanni Siciliano consigliere provinciale 

 

 

 

About redazione

Guarda anche

Un malore improvviso e poi il decesso. Succede ora a Santa Maria al bagno

Accusa un malore mentre è in spiaggia a fare il bagno e, nonostante le manovre …