venerdì , 27 Novembre 2020

Processo a Dio ***CON FOTO***

COLLEMETO – Domenica scorsa presso il cortile della Scuola Media è stato portato in scena il dramma, diviso in due atti, “Processo a Dio”, rappresentato dalla Compagnia Theatrum con la collaborazione del Gruppo Teatrale Collemetese “Il Tempo Libero”.

COLLEMETO – Domenica scorsa presso il cortile della Scuola Media è stato portato in scena il dramma, diviso in due atti, “Processo a Dio”, rappresentato dalla Compagnia Theatrum con la collaborazione del Gruppo Teatrale Collemetese “Il Tempo Libero”.

Il dramma affronta il tema della Shoa e ricrea uno dei processi contro Dio che gli ebrei tennero dopo la liberazione dei campi di sterminio nazisti e quindi dopo la seconda guerra mondiale.

La protagonista è Elga Firsh, una attrice di origini ebraiche deportata al campo di Maidanek, che decide di portare Dio alla sbarra per la sofferenza del suo popolo e della sua famiglia. Così, nel magazzino n°41 prima dell’alba, i sei personaggi, rappresentati da Yury Guida, Alessandra De Paolis, Lazzaro Mazzotta, Dante Lombardi, Antonio Geusa e  Luigi Sarcinella,  compreso il rabbino Nachman, difensore di Dio, tengono il loro drammatico processo davanti ad un ufficiale nazista prigioniero.

La regia di Raffaele Margiotta.

 

Michele Bologna

About redazione

Guarda anche

ISPETTORI AMBIENTALI, UN ANNO DI ATTIVITÀ

200 SERVIZI EFFETTUATI, TANTA SENSIBILIZZAZIONE E 15 MILA EURO DI SANZIONIAmbiente e rifiuti, ecco il …