martedì , 24 Novembre 2020

“IL COORDINAMENTO PROVINCIALE RISOLVA LE AMBIGUITA’ CON IO SUD E UDC”

Frasca chiede ai vertici provinciali del suo partito di chiarire il quadro delle alleanze

Il consigliere provinciale del Pdl Mino Frasca sollecita il coordinamento provinciale del Popolo della Libertà a chiarire il quadro delle alleanze con Io Sud e Udc a livello locale e di risolvere le ambiguità che sono sorte nelle amministrazioni comunali.  

Frasca chiede ai vertici provinciali del suo partito di chiarire il quadro delle alleanze

Il consigliere provinciale del Pdl Mino Frasca sollecita il coordinamento provinciale del Popolo della Libertà a chiarire il quadro delle alleanze con Io Sud e Udc a livello locale e di risolvere le ambiguità che sono sorte nelle amministrazioni comunali. 

“Mi spiace dover richiamare il coordinamento provinciale del mio partito – dice – su una situazione che non è più tollerabile per chi, come il sottoscritto e tantissimi altri, fa i conti quotidianamente con i sentimenti degli elettori. Non si può più far finta di niente e nascondere l’imbarazzo di un Pdl che in alcune realtà locali, nel Salento, è alleato con Io Sud, mentre contestualmente lo stesso Io Sud a Nardò va a braccetto con Sel, sostenendo un’amministrazione di centrosinistra ed essendo rappresentata in Giunta. La stessa considerazione, peraltro, vale anche per l’Udc. Non si tratta di liste civiche, per cui il sistema delle alleanze dovrebbe essere estremamente chiaro. Invece, se queste ambiguità continuano a essere tollerate, significa che in linea di principio il Pdl in ogni realtà potrebbe decidere liberamente di stare con chi gli pare. E non  credo francamente che ciò sia possibile da un punto di vista politico e ideologico.

Il partito, con franchezza e onestà intellettuale, dovrebbe spiegarci il modo di uscire da questa condizione assai confusa. Intendo porre la questione in modo garbato e assolutamente costruttivo, dal momento che credo sia in gioco la credibilità del Pdl e la fiducia che cittadini ed elettori del Salento ripongono da tempo nei suoi uomini e nei suoi programmi. Quello che temo è che il Pdl poi sia costretto a pagare dazio in termini di consenso per non essersi guardato dall’opportunismo di altre forze politiche.

Ad esempio – continua Frasca – mi piacerebbe che nel progetto che il Pdl neretino sta costruendo per le prossime amministrative, ci fosse libertà di analizzare con la giusta severità, ma soprattutto con serenità, quello che l’attuale coalizione di maggioranza a Palazzo Personè sta facendo, senza dover essere condizionati dai rapporti di alleanza che Io Sud e Udc hanno con il Pdl altrove. Sono abituato a confrontarmi con la massima trasparenza con gli elettori, ma in questa fase sinceramente avverto tutto l’imbarazzo di queste contraddizioni e la confusione che abbiamo generato nella gente. Auspico vivamente che il coordinamento provinciale superi una volta per tutte questa situazione, perché agli elettori bisogna rivolgersi con chiarezza”.        

 

 

 

About redazione

Guarda anche

Un malore improvviso e poi il decesso. Succede ora a Santa Maria al bagno

Accusa un malore mentre è in spiaggia a fare il bagno e, nonostante le manovre …