sabato , 28 Novembre 2020

L'ex Cinema Moderno dovrà essere bonificato

Eppur qualcosa si muove. Con l’ordinanza numero 33 del 26/06/2013 a firma del Dirigente Nicola D’Alessandro è stato intimato ai proprietari della struttura ex Cinema Moderno di provvedere entro trenta giorni dalla data della stessa, alla rimozione del guano depositato dai numerosi piccioni presenti nella struttura nonché al lavaggio e alla disinfezione degli ambienti.

Eppur qualcosa si muove. Con l’ordinanza numero 33 del 26/06/2013 a firma del Dirigente Nicola D’Alessandro è stato intimato ai proprietari della struttura ex Cinema Moderno di provvedere entro trenta giorni dalla data della stessa, alla rimozione del guano depositato dai numerosi piccioni presenti nella struttura nonché al lavaggio e alla disinfezione degli ambienti.
I proprietari, inoltre, dovranno predisporre un’adeguata protezione attraverso l’installazione di infissi e/o altra protezione che impedisca l’ingresso di animali nell’immobile.
L’ordinanza è scaturita a seguito di un verbale di sopralluogo effettuato in data 18 maggio dalla Polizia Municipale di Nardò, dal quale si evince “una grave situazione igienico sanitaria dovuta ad un’abbondante presenza di guano di piccioni”. Inoltre, sempre all’interno dell’immobile, è stata riscontrata la presenza di numerosi ratti.
Una vicenda, quella dell’ex Cinema Moderno, che si trascina da anni. Sono state tante le lamentale che nel corso degli anni si sono susseguite da parte di cittadini neritini e non.
Alcuni ragazzi ne avevano fatto addirittura luogo di ritrovo serale. Ora, finalmente, qualcosa dovrebbe muoversi e presto la struttura dovrebbe essere bonificata cessando di essere un pericolo per la salute dei cittadini di Nardò.

About redazione

Guarda anche

Gravissimo incidente domestico

Un gravissimo incidente domestico si è verificato in questi minuti a Nardò, in via San …