lunedì , 30 Novembre 2020

L'ospedale non chiude ma raddoppia…sì diventerà un ospizio

L’ospedale di Nardò non chiude….anzi raddoppia. In pratica diventerà nè più nè meno di un ospizio per anziani.
E’ stata una delibera del direttore generale Valdo Mellone a sancire il passaggio della lungodegenza da 12 a 24 posti letto. Un’azione che appare a molti come un’ulteriore presa in giro nei confronti dei neritini.

L’ospedale di Nardò non chiude….anzi raddoppia. In pratica diventerà nè più nè meno di un ospizio per anziani.
E’ stata una delibera del direttore generale Valdo Mellone a sancire il passaggio della lungodegenza da 12 a 24 posti letto. Un’azione che appare a molti come un’ulteriore presa in giro nei confronti dei neritini.
Della vecchia struttura, infatti, è stata fatta tabula rasa e se non fosse che l’ospedale di Copertino è pronto per “esplodere” non sarebbe giunta, con ogni probabilità, neppure questa delibera.
Un nosocomio come quello neritino, come più volte ribadito da più persone l’unico in perfetta regola, meriterebbe ben altro trattamento.
In attesa della firma del Protocollo d’Intesa con la Regione da parte del Sindaco Marello Risi, criticato da alcune componenti della stessa maggioranza di Palazzo Personè, i cittadini di Nardò dovranno “accontentarsi” di queste “briciole”.
I neritini nel frattempo ed in attesa di diventare anziani, dovranno recarsi altrove per curarsi.

About redazione

Guarda anche

Gravissimo incidente domestico

Un gravissimo incidente domestico si è verificato in questi minuti a Nardò, in via San …