lunedì , 28 Settembre 2020

Truffa ai danni del Circolo Tennis "I Campetti"

Una piccola, ma ben congegnata tuffa, è stata messa a segno nella tarda serata di ieri, ai danni del Circolo Tennis di Nardò.
Un uomo di circa trent’anni si è presentato ai cancelli dei campetti comunicando alla ragazza che si trovava all’interno del bar, che avrebbe dovuto consegnare un pacco contenente un centinaio di citronelle. L’uomo, per essere più convincente, avrebbe anche inscenato una finta telefonata nella quale avrebbe comunicato al “fantasma” all’altro capo del telefono, l’avvenuta consegna della merce.

Una piccola, ma ben congegnata tuffa, è stata messa a segno nella tarda serata di ieri, ai danni del Circolo Tennis di Nardò.
Un uomo di circa trent’anni si è presentato ai cancelli dei campetti comunicando alla ragazza che si trovava all’interno del bar, che avrebbe dovuto consegnare un pacco contenente un centinaio di citronelle. L’uomo, per essere più convincente, avrebbe anche inscenato una finta telefonata nella quale avrebbe comunicato al “fantasma” all’altro capo del telefono, l’avvenuta consegna della merce.
La ragazza, nonostante questa chiamata, ha voluto vederci chiaro e dal suo cellulare ha chiamato un altro socio del circolo. Neanche di fronte a questa telefonata, però, il truffatore si è perso d’animo: ha preso il cellulare e dopo aver chiesto all’altra persona come stesse, come se lo conoscesse da una vita, ha comunicato la consegna delle citronelle.
La fortuna del malvivente, però, è stata che per venerdì prossimo è prevista all’interno del Circolo Tennis una grande festa aperta a tutti, per cui l’acquisto delle cere anti zanzare ci poteva anche stare. Questo almeno quello che ha pensato il socio, e cioè che fosse stato qualcun altro ad ordinare il materiale.
A questo punto la ragazza al bar ha firmato la “regolare” fattura ed ha consegnato il denaro all’uomo.
Il truffatore ha poi chiesto un long drink alla giovane, comunicandole che sarebbe uscito a prendere il pacco. Ovviamente all’interno del bar non ha fatto più ritorno.
Dopo un minuto la ragazza non vedendolo tornare ha chiamato immediatamente uno dei soci. A questo punto è bastato un piccolo giro di telefonate, per capire di essere stati truffati.

About redazione

Guarda anche

Gravissimo incidente domestico

Un gravissimo incidente domestico si è verificato in questi minuti a Nardò, in via San …