domenica , 20 Settembre 2020

Lettera aperta ai cittadini di Nardò

Dopo 4 anni dall’inizio del mio mandato e ad un anno dalla fine.

 

Il presente comunicato nasce come doveroso  atto verso i cittadini e come esigenza di esternare la passione civile che ho riservato nell’impegnarmi nel ruolo di Consigliere provinciale per la consiliatura 2009 – 2014. Sono trascorsi 4 anni da quando sono risultato eletto consigliere provinciale e manca meno di un anno alla fine del mandato. Ringrazio tutti coloro che mi hanno supportato e soprattutto coloro che mi hanno sopportato.Ho avuto modo di conoscere meglio la nostra provincia nella quale convivono realtà diverse e variegate. Ogni comune ha  caratteristiche storiche, artistiche, culturali, economiche e geografiche per molti aspetti diverse.Basti pensare alla provincia di Terra d’Otranto ed alla presenza in essa della Grecìa Salentina . Tutto ciò fa assumere al territorio salentino una particolarità d’eccellenza nel contesto nazionale. Sono orgoglioso di essere stato amministratore di una terra così meravigliosa. Spero che vorranno riflettere tutti coloro che non conoscendo la virtuosità e l’utilità dell’ente Provincia, stanno scelleratamente tentando di eliminarla.Nella speranza che in questi 4 anni, il sottoscritto sia riuscito a rendersi utile ad un pur minimo miglioramento del territorio ritengo di dover elencare i punti cardine del mio impegno se pur nel ruolo di consigliere di minoranza. Ritengo doveroso un ringraziamento al Presidente Antonio Gabellone per la sensibilità dimostrata alle mie sollecitazioni e proposte. Concludo elencando i contenuti di tutte le commissioni consiliari nelle quali mi sono speso per problematiche del territorio.

Criteri di sviluppo del turismo di qualità nelle Aree protette;

Studio del flusso turistico estivo nella nostra provincia;

Prospettive di PortoSelvaggio e dell’Area marina protetta in base alla carta europea del turismo ecosostenibile;

Crisi del settore olivicolo salentino;

Circonvallazione di Nardò;

Completamento dell’Istituto Moccia di via Bonfante;

Completamento liceo scientifico di via Bellini;

GEV (guardie ecologiche volontarie);

Condotta sottomarina Portocesareo-Nardò (diniego);

Attivazione procedure di messa in sicurezza della discarica di Castellino;

Progetti per il miglioramento delle condizioni di vita dei detenuti di Borgo San Nicola;

Interventi SS.PP. Nardò – Lecce, Nardò – Galatone e Nardò – Gallipoli;

Controlli sulla Colacem di Galatina per rischio inquinamento atmosferico;

Presunti errori sulle tariffe di smaltimento rifiuti ATO LE 2;

Sistemazione di sconnessioni stradali Nardò – Copertino;

Sollecitazione della Provincia a Regione e Governo centrale per iniziative a favore delle Aziende in crisi;

Interventi di pulizia Vora delle Colucce;

Segnaletica stradale Villaggio Resta;

Pulizia bordi strada e piazzole lungo le arterie provinciali;

Diniego per le trivellazioni SHELL per il golfo di Taranto;

Sollecitazioni alla Regione contro il fotovoltaico selvaggio;

Iniziative per la sicurezza dei giovani frequentatori di discoteche;

Accertamento delle responsabilità per le sconnessioni di basoli del centro storico di Nardò;

Diniego della Provincia ad un mega impianto fotovoltaico a Nardò in località Masseria Carignano piccolo;

Tutto ciò è dimostrabile attraverso i verbali delle apposite commissioni tenutesi .Oltre a tutti i punti elencati, quotidianamente mi sono impegnato per sollecitare il disbrigo di pratiche di ordinaria amministrazione sottopostemi dai cittadini di Nardò ai quali ancora una volta grazie per il ruolo che ho svolto con il loro consenso, ed a tutti loro rinnovo la mia disponibilità in questo ultimo anno di mandato ad ascoltare le loro istanze ed i loro suggerimenti per potermi ancora rendere utile al territorio.

 

Giovanni Siciliano  Consigliere Provinciale

 

 

About redazione

Guarda anche

Un malore improvviso e poi il decesso. Succede ora a Santa Maria al bagno

Accusa un malore mentre è in spiaggia a fare il bagno e, nonostante le manovre …