mercoledì , 30 Settembre 2020

TRE PROPOSTE PER GLI IMMIGRATI

Per il PD di Nardò, che si è interrogato sulla questione migranti, i tempi sono maturi perché  la presenza di questi lavoratori  venga  considerata un fatto  “normale”  anche nella nostra città e non un fatto “emergenziale” o episodico confinato nei due mesi  estivi.

Per il PD di Nardò, che si è interrogato sulla questione migranti, i tempi sono maturi perché  la presenza di questi lavoratori  venga  considerata un fatto  “normale”  anche nella nostra città e non un fatto “emergenziale” o episodico confinato nei due mesi  estivi.

Questo vuol dire che, superando ogni  polemica, vanno  messe in atto autentiche politiche  di integrazione capaci di raggiungere , supportare  ed  orientare  questi  soggetti più deboli, interagendo con loro. Il rischio che, “passata la festa, gabbato il santo”, c’è ed è reale. Il rischio, cioè  che, una volta spenti i riflettori sulla vicenda, tutto cada nel dimenticatoio e ritorni come prima. E questo non deve più accadere.

Sulla base perciò dei dati che la Caritas ci ha fornito, il PD di Nardò ritiene  che il primo  atto concreto da parte dell’Amministrazione  sia  rendere “visibili” gli immigrati attraverso la loro anagrafe, da cui si evincano  le professioni o  gli ambiti lavorativi di pertinenza  in modo da  facilitare l’incontro tra  domanda e offerta di lavoro.

In secondo luogo non è più differibile la creazione di un centro permanente di accoglienza, capace di  garantire i diritti di queste persone  attraverso la  messa a punto  di un ventaglio di servizi  indispensabili:  sanitari, logistici, legali, sindacali.

Infine, per la gestione degli stagionali, ci pare necessario porre in essere, a livello locale, fin da subito, un pool snello, ma rappresentativo delle diverse realtà che da anni si occupano di questo problema e che operi in stretto rapporto col costituendo centro di accoglienza permanente. Ovviamente  in questo pool devono avere un’adeguata rappresentanza gli stessi lavoratori.

Queste le nostre proposte concrete sulle quali siamo disponibili a confrontarci.

Che  a  NARDO’ non si parli più di “emergenza migranti”!  

 

  Il coordinamento cittadino del P.D.

   Il gruppo consiliare P.D.

 

 

 

About redazione

Guarda anche

Un malore improvviso e poi il decesso. Succede ora a Santa Maria al bagno

Accusa un malore mentre è in spiaggia a fare il bagno e, nonostante le manovre …