lunedì , 26 Ottobre 2020

Stagione Sinfonica Estiva

Si chiude con il trionfale “inno alla gioia” la Stagione Sinfonica Estiva dell’Orchestra Tito Schipa. I due appuntamenti conclusivi sono previsti, infatti, venerdì 2 agosto, al Cortile dei Celestini di Lecce (Via Umberto I), e sabato 3, all’Abbazia di Santa Maria di Cerrate (Strada Provinciale Squinzano-Casalabate),in collaborazione con il Festival Bande a Sud, con inizio fissato, per entrambi, alle ore 21.30.

Si chiude con il trionfale “inno alla gioia” la Stagione Sinfonica Estiva dell’Orchestra Tito Schipa. I due appuntamenti conclusivi sono previsti, infatti, venerdì 2 agosto, al Cortile dei Celestini di Lecce (Via Umberto I), e sabato 3, all’Abbazia di Santa Maria di Cerrate (Strada Provinciale Squinzano-Casalabate),in collaborazione con il Festival Bande a Sud, con inizio fissato, per entrambi, alle ore 21.30.

Sul podio, come nei quattro concerti di omaggio a Gesualdo da Venosa associato all’integrale delle Sinfonie di Beethoven, salirà Massimo Quarta. Il programma musicale delle due serate, curato dal direttore artisticoIvan Fedele, prevede in apertura l’esecuzione di Tribulationem et dolorem dal primo libro delle Canzoni Sacre di Gesualdo, nella trascrizione di Nicoletta Andreuccettiseguita da Al mio gioir il ciel si fa sereno,trascritto da Alessandra Bellino tratto dal Sesto Libro dei Madrigali sempre di Gesualdo. Nella seconda parte, invece, all’Orchestra si unirà il Coro Lirico di Lecce diretto da Emanuela Di Pietro per eseguire la celebre Nona. Cantanti solisti sono Ilaria RibezziMarinella RizzoAlessandro Codeluppi e Giorgio Schipa.

Nota anche come la Coralela n.9 è l’ultima composta da Beethoven, quando aveva del tutto perso l’udito.Nell’ultimo movimento include l’Inno alla Gioiatratto dall’ode omonima di Friedrich Schiller, dove la gioia è il risultato a cui l’uomo giunge liberandosi dal male, dall’odio e dalla cattiveria. La Nona è un capolavoro indiscusso della musica classica tanto che, nel 2001, spartito e testo sono stati dichiarati dall’Unesco Memoria del mondo. Dal 1972, inoltre, la versione strumentale dell’Inno alla Gioia è l’inno ufficiale dell’Unione Europea.

L’Orchestra tornerà dall’8 al 29 settembre per i cinque concerti del Festival Salento Classica, ai Celestini e ai Teatini di Lecce con Salvatore Accardo nella doppia veste di direttore e solista al violino. Info: 0832.246517. 

About redazione

Guarda anche

TASSA SPAZZATURA, NUOVA BATOSTA TARGATA MELLONE

Il sindaco conferma l’aumento della Tari introdotto un anno fa (14,5%). Nessun “occhio di riguardo” …