venerdì , 30 Ottobre 2020

Incertezze sul futuro delle Province e del futuro ruolo lavorativo dei dipendenti delle stesse

Dopo averla letta più volte, condividendola in pieno ho fatto mia una lettera aperta del Presidente nazionale dell’ Unione Province Italiane Antonio Saitta a tutti i dipendenti delle Province. La lettera datata 18 luglio 2013 credo che non sia stata valutata attentamente, per ciò che concerne gli allarmanti contenuti, né dai sindacati né dai partiti politici.

Dopo averla letta più volte, condividendola in pieno ho fatto mia una lettera aperta del Presidente nazionale dell’ Unione Province Italiane Antonio Saitta a tutti i dipendenti delle Province. La lettera datata 18 luglio 2013 credo che non sia stata valutata attentamente, per ciò che concerne gli allarmanti contenuti, né dai sindacati né dai partiti politici. Sollecitato da alcuni dipendenti della Provincia di Lecce ho preso l’iniziativa per la convocazione di un Consiglio, da tenersi al più presto e per il quale è necessaria la presenza del Presidente regionale dell’UPI dott. Francesco Schittulli, di tutti i deputati e senatori salentini e delle organizzazioni sindacali. La richiesta di convocazione del Consiglio è stata condivisa e sottoscritta da tutti i Consiglieri Provinciali interpellati sull’argomento. Il Presidente del Consiglio e il Presidente della Giunta provinciale hanno garantito la convocazione del Consiglio in tempi brevissimi. Data l’importanza dell’argomento è auspicabile la presenza delle emittenti televisive e testate giornalistiche. Nel dibattito in sede di Consiglio ognuno farà le proprie considerazioni e dichiarazioni, io fin da ora faccio delle considerazioni preliminari che più che mie appartengono alle considerazioni in premessa della lettera del Presidente nazionale dell’UPI: “ è un Paese strano il nostro, dove prendono corpo e vengono innalzate a rango di dogmi e norme, slogan e messaggi propagandistici privi di contenuto e di rilevanza di politicanti ed editorialisti, e restano invece inascoltate le analisi serie fondate su dati e su studi di eminenti economisti, sociologi e costituzionalisti delle quali da mesi sono pieni i giornali ”.  E’ auspicabile l’ ampia partecipazione dei dipendenti  provinciali.

 

Il Consigliere Provinciale

Giovanni Siciliano  

About redazione

Guarda anche

Un malore improvviso e poi il decesso. Succede ora a Santa Maria al bagno

Accusa un malore mentre è in spiaggia a fare il bagno e, nonostante le manovre …