sabato , 31 Ottobre 2020

Mostra da non perdere domani

Casa Salento_Vivere Contemporaneo | Mostra del design autoprodotto nel Salento Anteprima stampa con degustazione ore 19:00 – Apertura al pubblico ore 21:00

Casa Salento_Vivere Contemporaneo | Mostra del design autoprodotto nel Salento Anteprima stampa con degustazione ore 19:00 – Apertura al pubblico ore 21:00

 

Il 12 Agosto 2013, dal tramonto all’alba, attorno alla Torre Colombaia annessa alla Masseria Palombaro, sita in Via A. Mazzotta, a Lecce, avrà luogo Casa Salento_Vivere Contemporaneo.

Si tratta di un evento unico, che vedrà coinvolti decine di designer e produttori salentini, organizzato da Salento Makers (www.salentomakers.com), comunità creativa che riunisce architetti, designer ed artigiani operanti nel Salento.

 

Casa Salento_Vivere Contemporaneo è la prima tappa di un percorso di ricognizione della capacità progettuale e produttiva salentina nell’ambito del design, avviato con l’obiettivo primario di favorire lo scambio, l’incontro e la collaborazione tra gli addetti ai lavori.

 

Il particolare palcoscenico della Torre Colombaia, ha un forte richiamo ancestrale, e vuol rappresentare il bisogno istintivo di valorizzazione le proprie radici, la propria identità e le peculiarità culturali. Casa Salento_Vivere Contemporaneo vedrà in mostra oltre trenta oggetti tra complementi d’arredo, lampade, sedute, arazzi, lavabi, mobili e oggetti per l’abitare, in bilico tra artigianato, arte e design.

 

In mostra:

Acqua e Pane di Gianfranco Conte, Marzia de Milito, Emanuela Gorgoni;

Bacche di Bacco di Rodolfo Mellone;

Bum Bum di Antonio Surdo;

Caso May di Federica Lazzari;

Creaturelumen di Adriano Redaglia;

Cutuma di Novaudio;

Feudi di Mario D’Aquino;

Fiore Barocco di Pierpaolo Gaballo;

Glocal Tray di Fernando Longo;

K-Line di Raffaele Costantini;

Li Cuti di Alessandro Cannoletta e Marmeria Manti;

Lucignolo Maxi di Tonio Pede;

Lumi in aria di Gianfranco Conte;

Madia di Solange Suppa, Francesca Mazzotta, Area Arredamenti e Francesco

Margari;

Mike di Andrea Mighali;

Moebia di Marzia de Milito;

Nautilus di Katia Vozza;

No Smokingdi Andrea Epifani;

Orme di Lorenzo Gemma;

ParaMENTO di Alessandro Cannoletta e DecorLab;

Petrala di Diego Bramato;

Pochette, di Fiorella Fino;

Poggio Baracca di Mario D’Aquino, Decorlab, Falegnameria Antonio de Luca;

PuntoG di ArchiLab;

Tiratella di Agostino Indennitate;

Sacripante di Novaudio, Alessandro Cannoletta, Barba srl;

Set da ingresso di Melinda Massaro e Giulia Rizzo;

Set Symboldi Andrea Epifani;

Solchi di Sandra Faggiano;

Souvenir du Salentu di Roberto Quaranta;

Stulab di Andrea Epifani;

Urban Skyline di Marco Giovinazzo;

Vento di Giulia Rizzo.

 

Gli oggetti esposti sono stati selezionati da Renzo Buttazzo (artista),

Andrea

Epifani (designer), Tonio Pede (Maker), Emanuela Gorgoni (designer), Mario

D’Aquino (designer).

About redazione

Guarda anche

TASSA SPAZZATURA, NUOVA BATOSTA TARGATA MELLONE

Il sindaco conferma l’aumento della Tari introdotto un anno fa (14,5%). Nessun “occhio di riguardo” …