martedì , 27 Ottobre 2020

UN PO’ DI CHIAREZZA SUL TANTO ATTESO E CHIACCHERATO DECRETO SCONTA-MULTE

La legge nr. 98 del 09 Agosto 2013 di conversione del Decreto Legge 21 Giugno 2013, nr. 69 (c.d. “Decreto del fare”) è stata pubblicata oggi 20 Agosto 2013 sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – Serie Generale nr. 194. Trattasi di importante fonte normativa che apporterà significative modifiche anche in materia di circolazione stradale a partire da domani 21 Agosto 2013.

La legge nr. 98 del 09 Agosto 2013 di conversione del Decreto Legge 21 Giugno 2013, nr. 69 (c.d. “Decreto del fare”) è stata pubblicata oggi 20 Agosto 2013 sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – Serie Generale nr. 194. Trattasi di importante fonte normativa che apporterà significative modifiche anche in materia di circolazione stradale a partire da domani 21 Agosto 2013.

In particolare:

ü è stato modificato l’art. 202 del Codice della Strada (Pagamento in misura ridotta) con l’introduzione della possibilità per il trasgressore di ottenere una riduzione del 30% dell’importo previsto per il pagamento in misura ridotta (minimo edittale) qualora effettui il pagamento della sanzione entro 5 giorni dalla data di contestazione/notificazione della violazione;

ü è stata prevista la possibilità di utilizzo di strumenti di pagamento elettronico;

ü è stato ridotto l’importo della cauzione dovuta dal conducente professionale che, nell’esercizio dell’attività di autotrasporto di persone o cose, commette determinate violazioni;

ü è stata prevista l’emanazione di un decreto interministeriale contenente le procedure per la notificazione dei verbali tramite posta elettronica certificata (PEC);

ü sono state modificate le norme relative all’omologazione e all’abilitazione all’uso di macchine agricole.

RIDUZIONE DEL 30% DELLA SANZIONE AMMINISTRATIVA PECUNIARIA

All’interno del comma 1 dell’art. 202 Codice della Strada èstata introdotta un’integrazione al fine di consentire al trasgressore (ovvero all’obbligato in solido) di pagare la somma pari al minimo edittale ridotta del 30% qualora il pagamento della sanzione venga effettuato nel termine di 5 giorni dalla data della contestazione o della notificazione del verbale.
Il Ministero dell’Interno con la recentissima circolate esplicativa nr. 300/A/6333/13/101/20/21/1 del 12 Agosto 2013 u.s. ha precisato che la riduzione in esame si applica anche ai casi di pagamenti immediati obbligatori previsti:

1)        dall’art. 202, comma 2 bis Codice della Strada, per le violazioni commesse da conducente titolare di patente di guida di categoria C, C+E, D o D+E nell’esercizio dell’attività di autotrasporto di persone o cose;

2)        dall’art. 207 Codice della Strada, per il conducente di un veicolo immatricolato all’estero o munito di targa EE;

3)        alle violazioni commesse dopo le ore 22:00 e prima delle ore 07:00 di cui all’art 195, comma 2 bis Codice della Strada;

4)        al pagamento ridotto previsto dall’art. 193, comma 3 Codice della Strada, applicando l’ulteriore riduzione del 30% sull’importo ottenuto dopo la riduzione ad 1/4 , sempre che il pagamento della sanzione così determinata avvenga entro 5 giorni dalla contestazione o dalla notificazione.

Per converso, è stato chiarito che non sarà possibile avvalersi della riduzione del 30% nei seguenti casi:

1)        violazioni per le quali è prevista la sanzione accessoria della confisca del veicolo ai sensi dell’art. 210, comma 3 Codice della Stradao la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida;

2)        violazioni della disciplina giuridica della circolazione stradale c.d. “complementare” non compresa nel Codice della Strada e, pertanto, diversamente disciplinate anche per il pagamento in misura ridotta dalla legge nr. 689/81, salvo che non vi sia in tali norme un espresso rinvio alle disposizioni del titolo VI Codice della Strada;

3)        violazioni per le quali non è ammesso il pagamento in misura ridotta (art. 202, commi 3 e 3 bis Codice della Strada).

La citata circolare ministeriale ha, altresì, chiarito che deve ritenersi ammesso al beneficio chiunque può utilmente ancora effettuare il pagamento in misura agevolata alla data di entrata in vigore della legge di conversione, non essendo trascorsi cinque giorni dalla contestazione o dalla notificazione, senza che a tal fine sia necessario effettuare una nuova notifica del verbale.

 

Per quanto sopra, la Polizia Locale di Nardò ha messo a punto le modalità che consentiranno ai cittadini a cui è stata elevata una contravvenzione di
beneficiare delle novità introdotte con la legge di conversione del cosiddetto ‘decreto de/fare” (decreto legge n. 69/2013). La possibilità di pagare entro 5 giorni l’importo della contravvenzione decurtato del 30% secondo le suddette modalità sarà indicato espressamente dall’agente accertatore sullo stesso verbale consegnato sulla strada al momento della contestazione, oppure sarà indicato sul verbale notificato all’intestatario del veicolo, verbale che indicherà anche le modalità di pagamento.

Anche per le violazioni consistenti in “divieti di sosta” accertate con il semplice “preavviso” lasciato sotto il tergicristallo del veicolo dalla Polizia Locale o dagli Ausiliari del Traffico (es. omesso pagamento della tariffa di parcheggio all’ interno delle strisce blu), il pagamento decurtato del 30% è ammesso nei termini e con le modalità indicate sullo stesso preavviso, con il vantaggio di risparmiare anche le spese di notificazione, Ad esempio, la sosta in seconda fila con autoveicolo è sanzionata con il pagamento di € 41,00 che, con la riduzione del 30%, diminuisce a € 28,70.
Va precisato che la riduzione del 30% non è applicabile sia alle violazioni diverse da quelle previste dal Codice della strada sia alle eventuali spese di notificazione, per le quali non è prevista alcuna riduzione. Eventuali ulteriori informazioni possono essere richieste presso il Comando Polizia Locale di Nardò (via Francesco Crispi, nr. 99, tel. 0833/572116; fax 0833/572524; e-mail  polizialocale@comune.nardo.le.it; sito internet www.poliziamunicipalenardo.i) o agli Operatori del Corpo di Polizia Locale.

Ritengo essenziale ricordare a tutti che le citate novità, nonché tutte le altre contemplate dal Decreto del fare entreranno ufficialmente in vigore dal 21 Agosto 2013…” così il Comandante Ten.Col. Cosimo Tarantino che prosegue “…poiché, infatti, la Pubblicazione della legge di conversione del decreto del fare è avvenuta in data 20/08/2013, l’entrata in vigore della stessa partirà dal giorno successivo. La retroattività sarà circoscritta unicamente alle infrazioni al Codice della Strada (per le quali è contemplato lo sconto secondo le sopra illustrate modalità) contestate e/o notificate a far data dal 17 Agosto u.s. Per maggiori dettagli ed informazioni invito a rivolgersi al Comando Polizia Locale di Nardò ai recapiti innanzi indicati”

 

 

 

 

About redazione

Guarda anche

Un malore improvviso e poi il decesso. Succede ora a Santa Maria al bagno

Accusa un malore mentre è in spiaggia a fare il bagno e, nonostante le manovre …