domenica , 25 Ottobre 2020

Un grande appuntamento da non perdere !!!

Di Giuseppe Tarantino
“Gli italiani d’Egitto” è il tema dell’incontro che si terrà questa sera, con inizio alle 20, nella Villa Comunale, l’Orto botanico storico adiacente il Castello degli Acquaviva, organizzato dal Comune di Nardò in collaborazione con la cooperativa Rinascita.
Nel corso della serata sarà proiettato il documentario “Gli italiani d’Egitto”, scritto da Ramona Di Marco a quattro mani con il regista Sherif Fathy Salem. Interverranno, il vicesindaco di Nardò assessore alla Cultura, Carlo Falangone, l’assessore ai Servizi sociali, Giuseppe Fracella, il regista egiziano Sherif Fathy Salem e il presidente della cooperativa Rinascita, Antonio Palma.

Di Giuseppe Tarantino
“Gli italiani d’Egitto” è il tema dell’incontro che si terrà questa sera, con inizio alle 20, nella Villa Comunale, l’Orto botanico storico adiacente il Castello degli Acquaviva, organizzato dal Comune di Nardò in collaborazione con la cooperativa Rinascita. 
Nel corso della serata sarà proiettato il documentario “Gli italiani d’Egitto”, scritto da Ramona Di Marco a quattro mani con il regista Sherif Fathy Salem. Interverranno, il vicesindaco di Nardò assessore alla Cultura, Carlo Falangone, l’assessore ai Servizi sociali, Giuseppe Fracella, il regista egiziano Sherif Fathy Salem e il presidente della cooperativa Rinascita, Antonio Palma.
“Gli italiani hanno conosciuto l’emigrazione per fame esattamente come la conoscono oggi altri popoli del mediterraneo. –dice Giuseppe Fracella- Con l’Egitto di fine ‘800 si instaurò un rapporto di convivenza sociale destinato a far diventare la nostra comunità in Egitto esempio di abnegazione e rispetto. Oggi dovremmo essere noi i continuatori di quella missione di integrazione di cui siamo sempre stati portatori sani. Oggi come mai è opportuno riallacciare rapporti ottimali con chi ha rimesso sui giusti binari il futuro del popolo egiziano”.

About redazione

Guarda anche

ISPETTORI AMBIENTALI, UN ANNO DI ATTIVITÀ

200 SERVIZI EFFETTUATI, TANTA SENSIBILIZZAZIONE E 15 MILA EURO DI SANZIONIAmbiente e rifiuti, ecco il …