mercoledì , 28 Ottobre 2020

Strisce bicolore: l'intervento di Marinaci

Stupisce la polemica di basso profilo e qualche sprovveduto che ha parlato, a proposito di alcune strisce blu, di effetto sbiancante. E mi spiego meglio. L’amministrazione ha dato precise disposizioni in prossimità di tutte le farmacie di introdurre una sosta a tempo, istituendo le strisce bianche in modo da favorire i cittadini, anche in considerazione della particolarità e della delicatezza del servizio. Perché si tratta – ma forse qualcuno in seno all’opposizione lo ignora – di un servizio pubblico preordinato alla salute.

Stupisce la polemica di basso profilo e qualche sprovveduto che ha parlato, a proposito di alcune strisce blu, di effetto sbiancante. E mi spiego meglio. L’amministrazione ha dato precise disposizioni in prossimità di tutte le farmacie di introdurre una sosta a tempo, istituendo le strisce bianche in modo da favorire i cittadini, anche in considerazione della particolarità e della delicatezza del servizio. Perché si tratta – ma forse qualcuno in seno all’opposizione lo ignora – di un servizio pubblico preordinato alla salute. L’attività è collocata nel contesto speciale del servizio sanitario nazionale. La normativa prevede già la possibilità di istituire proprio a pochi metri dalle farmacie dei parcheggi a sosta breve destinati ad uso esclusivo dei cittadini che si apprestano ad acquistare farmaci. Già altre amministrazioni comunali hanno messo in pratica questo tipo di iniziativa che oltre ad agevolare il cittadino che si reca in farmacia evita anche la sosta selvaggia magari in doppia fila in prossimità delle stesse. Davvero non comprendo la polemica spicciola che pare figlia della fretta e di una atavica disattenzione. Mi auguro che il miglioramento della viabilità possa passare non solo attraverso la migliorata attività di monitoraggio e controllo dei flussi veicolari, ma anche attraverso suggerimenti e proposte concrete. Le strisce blu a pagamento per i parcheggi sono un provvedimento che punta a migliorare notevolmente la viabilità e la sosta. Proprio per salvaguardare le attività commerciali e non per penalizzarle. Così come l’aver rimpinguato il numero degli agenti di polizia municipale è servito a migliorare e a ordinare il traffico – anche in considerazione della stagione estiva – proprio per prevenire spiacevoli multe.L’amministrazione comunale lavora per migliorare la qualità e la quantità del controllo del rispetto delle regole, incrementando la sensazione di sicurezza nei cittadini, oltre naturalmente ad agevolare la viabilità. Abbiamo ribadito in più occasioni che l’obiettivo non può non essere quello di una progressiva pedonalizzazione del borgo antico. Ulteriori interventi, come l’aumento delle piste ciclabili, il Bike Sharing, potrebbero naturalmente incrementare la qualità della viabilità e ridurre l’inquinamento nella nostra Nardò. Ma gli interventi in atto e allo studio impongono correttivi come le strisce bianche di cui sopra e ne imporranno altri. Il futuro della nostra città è legato a filo doppio al sostegno di forme di mobilità “dolce”, attraverso l’incentivazione dell’uso della bicicletta, ma non solo. Il cambio radicale di approccio ed i risultati di una gestione differente si potranno cogliere soltanto nel tempo.

 

 

 

Giancarlo Marinaci

Ass. Polizia Municipale

Città di Nardò

 

 

 

 

 

About redazione

Guarda anche

Un malore improvviso e poi il decesso. Succede ora a Santa Maria al bagno

Accusa un malore mentre è in spiaggia a fare il bagno e, nonostante le manovre …