martedì , 27 Ottobre 2020

Torna l'incubo "Tubo"?

“Porto Cesareo non può fare nulla: tutta la sua costa è sottoposta a vincolo perché Area marina protetta. L’unica modalità per smaltire i liquami è quella di collegarsi al depuratore di Nardò. Noi ascolteremo, lo avevamo già fatto in passato, le ragioni della comunità neretina ben consapevoli tuttavia che occorre sciogliere il nodo”. Queste le parole pronunciate dal Presidente delle Regione Vendola.

“Porto Cesareo non può fare nulla: tutta la sua costa è sottoposta a vincolo perché Area marina protetta. L’unica modalità per smaltire i liquami è quella di collegarsi al depuratore di Nardò. Noi ascolteremo, lo avevamo già fatto in passato, le ragioni della comunità neretina ben consapevoli tuttavia che occorre sciogliere il nodo”. Queste le parole pronunciate dal Presidente delle Regione Vendola.
Quando mai abbiano ascoltato le ragioni della comunità neritina resta un mistero tutto da svelare. Quello che preoccupa maggiormente sono le dichiarazioni finali del Presidente. Cosa si intende quando si afferma “di essere consapevoli che occorrere sciogliere il nodo?”.
Non vorremmo trovarci, come accade di sovente, di fronte a fatti compiuti di fronte ai quli non resterebbe altro che prenderne atto e protestare inutilmente.
Se la comunità cesarina ha portato in Regione una petizione firmata dai cittadini, Nardò non è stata certo a guardare. Dalla nascita del Comitato “No Tub”, alla presa di posizione del Consiglio Comunale nei confronti del “tubo” che dovrebbe collegare gli scarichi fognari di Porto Cesareo a Nardò, è stato tutto un susseguirsi di proteste e richieste di rivedere il progetto.
L’incubo “tubo”, almeno traducendo il “politichese”, potrebbe tornare di attualità. Occorre, dunque, riattivarsi prima che sia troppo tardi e dimostrare alla Regione come Nardò non sia più esclusivamente, o almeno si spera, un bacino dal quale attingere durante le campagne elettorali, ma una comunità di menti pensanti, anche se non tutte, pronta a tutelare il proprio territorio.

About redazione

Guarda anche

Gravissimo incidente domestico

Un gravissimo incidente domestico si è verificato in questi minuti a Nardò, in via San …