lunedì , 26 Ottobre 2020

La Nardò smemorata

La manifestazione del Pdl e del centro destra locale contro la riconversione del nosocomio neritino ha dell’incredibile. Chi ieri (Fitto e la sua Giunta) metteva la parola “fine” ai reparti di ostetricia, ginecologia e all’intero apparato operativo del nostro Ospedale, oggi organizza un corteo contro la riconversione del nosocomio. Non voglio in alcun modo difendere Vendola e la sua Giunta che sicuramente non hanno prodotto nulla di buono per la nostra Città (fatta salva la chiusura della discarica di Castellino), ma non posso accettare in alcun modo queste prese in giro belle e buone.

La manifestazione del Pdl e del centro destra locale contro la riconversione del nosocomio neritino ha dell’incredibile. Chi ieri (Fitto e la sua Giunta) metteva la parola “fine” ai reparti di ostetricia, ginecologia e all’intero apparato operativo del nostro Ospedale, oggi organizza un corteo contro la riconversione del nosocomio. Non voglio in alcun modo difendere Vendola e la sua Giunta che sicuramente non hanno prodotto nulla di buono per la nostra Città (fatta salva la chiusura della discarica di Castellino), ma non posso accettare in alcun modo queste prese in giro belle e buone.Chi fa politica deve avere il coraggio di ammettere i propri errori, ma sono rari i casi in cui questo avviene, ed è per questo che tutti si sentono in diritto di fare i “puritani”, i saggi, coloro, insomma, che non sbagliano mai. Era solo un appunto (magari inutile, agli occhi di alcuni) per far riaffiorare alla memoria episodi e uomini che, in passato, ci hanno sottratto tanto. Ricordare chi ha dato inizio alla fine del nostro ospedale, del nostro diritto alla salute, della nostra dignità di cittadini di un territorio troppo spesso torturato dai poteri forti che vedono Nardò solo ed esclusivamente come serbatoio di consensi.

Lorenzo Siciliano (PD)

About redazione

Guarda anche

Un malore improvviso e poi il decesso. Succede ora a Santa Maria al bagno

Accusa un malore mentre è in spiaggia a fare il bagno e, nonostante le manovre …