martedì , 20 Ottobre 2020

Ordinanza contingibile ed urgente concernente la tutela dell'incolumita' pubblica dall'aggressione dei cani

Roma, 9 settembre 2013 – Stop ai cani aggressivi ai pregiudicati. Finisce la moda dei pitbull tra i delinquenti? Arriva l’ordinanza del ministero della Salute che stabilisce fra l’altro: guinzaglio di un metro e mezzo in città, museruola in caso di necessità. Più tutele per la collettività da eventuali aggressioni da parte degli animali più responsabilità per i proprietari dei cani e stop ad una moda per i delinquenti.

Roma, 9 settembre 2013 – Stop ai cani aggressivi ai pregiudicati. Finisce la moda dei pitbull tra i delinquenti? Arriva l’ordinanza del ministero della Salute che stabilisce fra l’altro: guinzaglio di un metro e mezzo in città, museruola in caso di necessità. Più tutele per la collettività da eventuali aggressioni da parte degli animali più responsabilità per i proprietari dei cani e stop ad una moda per i delinquenti.

Arriva, infatti, sulla Gazzetta Ufficiale 209/13 l’ordinanza del ministero della salute che dispone nuove regole per i proprietari di cani. Secondo quanto è indicato nel provvedimento viene stabilito l’obbligo del guinzaglio in città che può essere lungo al massimo un metro e mezzo. Ritorna l’obbligo del porto della museruola da usare all’occorrenza o su richiesta delle forze di Polizia o Zoofile, permane l’obbligo di raccogliere le deiezioni canine con attrezzaturaIDONEA. Una delle novità importanti, rileva Antonio RUSSO, “Coordinatore del primo nucleo di Guardie Zoofile della Provincia di Lecce”, al di là di una serie di misure di buon senso contenute nell’ Ordinanza, consiste nell’aver dato un duro colpo a quella che era divenuta da anni una tendenza: basta cani aggressivi tipo pitbull ai delinquenti abituali e ai pregiudicati «per delitto non colposo contro la persona o contro il patrimonio, punibile con la reclusione superiore a due anni. Nei prossimi mesi verranno disposti controlli in questo senso annuncia Il Coordinatore Russo. Viste le numerose segnalazioni pervenute, sia al Comando della Polizia Municipale di Nardò, che alle Guardie Zoofile si intensificheranno i controlli sul possesso dell’attrezzatura IDONEA per la raccolta delle deiezioni canine, o sull’abbandono delle stesse sui marciapiedi. Il 23 Settembre e previsto un’incontro tra Sindaco di Nardò, Assessori e Guardie Zoofile per discutere di un eventuale accordo che preveda il miglioramento dei servizi di vigilanza su tutto il Territorio Comunale.

 

 

 

 

About redazione

Guarda anche

Gravissimo incidente domestico

Un gravissimo incidente domestico si è verificato in questi minuti a Nardò, in via San …