martedì , 27 Ottobre 2020

Noi agiamo, mentre gli altri guardano

Noi agiamo mentre gli altri guardano, litigano o si compiacciono.

Il duo Vendola/Risi, moderni pifferai magici, con le loro costose e roboanti campagne elettorali hanno incantato gli elettori di Nardò e questo è il risultato.
E’ vergognoso come una struttura che dovrebbe servire al benessere e alla cura dei cittadini possa essere presa come un “giocattolo” utile per accaparrare voti e consenso popolare.

Noi agiamo mentre gli altri guardano, litigano o si compiacciono.
Il duo Vendola/Risi, moderni pifferai magici, con le loro costose e roboanti campagne elettorali hanno incantato gli elettori di Nardò e questo è il risultato.
E’ vergognoso come una struttura che dovrebbe servire al benessere e alla cura dei cittadini possa essere presa come un “giocattolo” utile per accaparrare voti e consenso popolare.

L’Ospedale S. Giuseppe – Sambiasi, edificato grazie all’altruismo della ricca famiglia neretina Sambiasi, e pensato perché ci si potesse prendere cura della cittadinanza non avrebbe mai dovuto chiudere.
E’ vergognoso come tutte le forze politiche protestino senza mai agire concretamente, per loro è importante solo sparlare ed apparire.
Il MoVimento 5 Stelle di Nardò ha pensato invece di agire!
Chi può darci una risposta certa ed adeguata, una soluzione al problema ospedale?
La Regione (cercammo già di realizzare un referendum abrogativo contro parte di questo sciagurato piano di riordino sanitario), il Comune, la Provincia e tutti gli enti regionali collegati sono coinvolti “emotivamente”, quindi hanno interessi di predominanza politica ed economici.
Mentre il Governo nazionale, seppur in una fase difficile, potrebbe illuminarci, ed esattamente la 12ª Commissione permanente (Igiene e sanità).
Allora abbiamo da poco inviato alla suddetta Commissione una lettera con la quale chiediamo di far luce sulla vicenda.
Abbiamo chiesto di rivalutare il piano di riordino ospedaliero pugliese.
Abbiamo sottolineato che l’operazione prevista dalla legge regionale in questione per la chiusura del nosocomio neretino in particolare altro non è che un inutile spreco di risorse economiche, dato che con pochi milioni si potrebbe creare un centro ospedaliero di tutto rispetto contro le svariate centinaia di milioni di euro che si spenderanno per la costruzione di uno nuovo.
Altro non possiamo fare che aspettare una risposta, intanto continueremo a lottare per una Nardò civile e libera da opportunismi politici.
MoVimento Cinque Stelle Nardò.

 

 

 

About redazione

Guarda anche

Un malore improvviso e poi il decesso. Succede ora a Santa Maria al bagno

Accusa un malore mentre è in spiaggia a fare il bagno e, nonostante le manovre …