mercoledì , 28 Ottobre 2020

Se fosse ancora in vita Sherlock Holmes accentrerebbe su Nardò l’attenzione per la scrittura dei suoi gialli

Tra ieri ed oggi, dalla lettura dei vari articoli di stampa, si è appreso che un nuovo giallo nasce da alcune illeggibili firme apposte sul documento di sfiducia nei riguardi del Sindaco e del Presidente del Consiglio. Questo secondo giallo, si apre, dopo pochi mesi da quello che era nato dopo un equivoca telefonata tra consiglieri comunali. Da cittadino resto allibito.

Tra ieri ed oggi, dalla lettura dei vari articoli di stampa, si è appreso che un nuovo giallo nasce da alcune illeggibili firme apposte sul documento di sfiducia nei riguardi del Sindaco e del Presidente del Consiglio. Questo secondo giallo, si apre, dopo pochi mesi da quello che era nato dopo un equivoca telefonata tra consiglieri comunali. Da cittadino resto allibito. Una riflessione dopo aver analizzato gli eventi che danno vita a questo secondo giallo mi viene di farla. Ho letto attentamente il documento protocollato, ed al di là delle firme apposte, leggibili o no che siano, mi meraviglia l’impostazione data al documento in fattispecie, e cioè mi meraviglia che nella premessa dello stesso, quando nei righi preliminari riporta: “ i sottoscritti consiglieri comunali ecc.  ecc. “  non specifica chiaramente nomi e cognomi degli stessi. Impostato in questo modo, chiunque sia stato il formulatore, è chiaro che poteva indurre alcuni dei firmatari ad una sigla poco identificabile. Di tutto ciò il sottoscritto si meraviglia, come sicuramente si saranno meravigliati tutti coloro che sono abituati a manifestare le proprie idee in assoluta chiarezza ed assoluta assenza di equivocità ed assoluta chiarezza delle proprie firme.

 

Il Consigliere Provinciale

Giovanni Siciliano   

 

 

 

About redazione

Guarda anche

Un malore improvviso e poi il decesso. Succede ora a Santa Maria al bagno

Accusa un malore mentre è in spiaggia a fare il bagno e, nonostante le manovre …