sabato , 31 Ottobre 2020

Arrestato quarantanovenne neritino

Un imprenditore agricolo quarantanovenne di Nardò, Bruno Prete, è stato tratto in arresto dai carabinieri di Nardò, che hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari emessa dal gip del Tribunale di Lecce, Annalisa De Benedictis.

Un imprenditore agricolo quarantanovenne di Nardò, Bruno Prete, è stato tratto in arresto dai carabinieri di Nardò, che hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari emessa dal gip del Tribunale di Lecce, Annalisa De Benedictis.
L’uomo nell’aprile scorso era stato colpito da un ordine di allontanamento dalla casa dove aveva vissuto con la moglie ed i figli e proprio per aver violato questo provvedimento è stato posto ai domiciliari.
Secondo quanto ricostruito dai militari, Prete non riusciva ad accettare l’intenzione della moglie di separarsi e per questo l’aveva più volte minacciata. Nella giornata di ieri dopo essere entrato nell’abitazione della donna avrebbe minacciato di ucciderla e successivamente di togliersi la vita. A quanto è dato sapere Prete avrebbe anche manomesso la bombola del gas.
Nei prossimi giorni l’uomo comparirà dinanzi al gip per la convalida dell’arresto. Prete è difeso dall’avvocato Tommaso Valente

About redazione

Guarda anche

Gravissimo incidente domestico

Un gravissimo incidente domestico si è verificato in questi minuti a Nardò, in via San …