giovedì , 29 Ottobre 2020

Si è sfiorata la tragedia. Ci poteva scappare il morto

I lavori pubblici a Nardò hanno sempre rappresentato una delle maggiori criticità nell’Amministrazione della cosa pubblica ma da quando a reggere l’interim (si fa per dire, sono, infatti, passati 2 mesi da quando Renna ha rassegnato le dimissioni!) ai LL.PP. è il sindaco Marcello Risi la situazione va peggiorando.

Ci spiace per i lavoratori incappati in questo spiacevole episodio. A loro e alla ditta Bianco va tutta la nostra solidarietà, ma non possiamo esimerci dal commentare un fatto di questa gravità.

I lavori pubblici a Nardò hanno sempre rappresentato una delle maggiori criticità nell’Amministrazione della cosa pubblica ma da quando a reggere l’interim (si fa per dire, sono, infatti, passati 2 mesi da quando Renna ha rassegnato le dimissioni!) ai LL.PP. è il sindaco Marcello Risi la situazione va peggiorando.

Ci spiace per i lavoratori incappati in questo spiacevole episodio. A loro e alla ditta Bianco va tutta la nostra solidarietà, ma non possiamo esimerci dal commentare un fatto di questa gravità.

Stamattina, un lavoratore ha rischiato di perdere la vita e con la vita non si scherza! Se, infatti, uno dei lavoratori della ditta di nettezza urbana, come abitualmente succede, fosse stato sul retro del camion ci sarebbe sicuramente scappato il morto… Questo tragico avvenimento è, però, l’occasione per una, quanto mai, essenziale riflessione sulla gestione del Settore LL.PP. a Nardò. 6 anni fa, quello stesso punto, fu peraltro teatro di un fatto analogo. La tanto decantata rotazione dei dirigenti non sembra aver risolto le criticità, anzi. Ne ha create di nuove dato che i “neo” dirigenti hanno l’alibi di essere lì da poco (1 anno N.d.A.). 

Presenterò nelle prossime ore un’interrogazione al sindaco-assessore ai LLPP per conoscere quale protocollo di collaudo viene seguito in occasione di ogni tipo di lavoro, pubblico o privato, che interessi le sedi stradali, chi si accollerà le spese per il rifacimento della strada, chi risarcirà la ditta vittima del sinistro e soprattutto di chi sono i soggetti incaricati di verificare e collaudare che i lavori vengano eseguiti a regola d’arte.

La Città è stanca di incrostazioni decennali dei settori preposti al controllo che alla Comunità cittadina provocano danni materiali e finanziari ingenti.

 

Pippi Mellone

Consigliere comunale

Comunità Militante

Andare Oltre

 

 

 

 

About redazione

Guarda anche

Un malore improvviso e poi il decesso. Succede ora a Santa Maria al bagno

Accusa un malore mentre è in spiaggia a fare il bagno e, nonostante le manovre …