mercoledì , 30 Settembre 2020

Proposta raccolta e smaltimento dell'umido nell'impianto di Modugno

Sindaco, per non far incorrere i neritini nel pagamento dell’Ecotassa per il mancato raggiungimento del 5% in più rispetto all’attuale percentuale di raccolta differenziata (ferma dal 2009 al 12% circa), valutiamo seriamente la possibilità di aderire alla proposta dei Comuni dell’ARO 5 di smaltire la frazione umida del rifiuto nell’apposito impianto di Modugno.

Sindaco, per non far incorrere i neritini nel pagamento dell’Ecotassa per il mancato raggiungimento del 5% in più rispetto all’attuale percentuale di raccolta differenziata (ferma dal 2009 al 12% circa), valutiamo seriamente la possibilità di aderire alla proposta dei Comuni dell’ARO 5 di smaltire la frazione umida del rifiuto nell’apposito impianto di Modugno.

L’indagine di mercato indetta dai sei Comuni dell’Aro 5 (Corigliano d’Otranto, Cursi, Melpignano, Castrignano de’ Greci, Zollino, Carpignano Salentino), infatti, dimostra che raccogliere e smaltire la frazione umida dei rifiuti (che rappresenta circa il 40% del rifiuto, con la possibilità di avere quindi un implemento notevole della percentuale di raccolta differenziata) conviene economicamente più che pagare l’Ecotassa.

Per trasportare l’umido fino all’impianto di Modugno, infatti, i Comuni (ormai diventati 14) pagheranno quanto attualmente sborsano per conferire a Poggiardo l’indifferenziato. 

Questo comporterà, per Comuni interessati, un notevole risparmio soprattutto perché a loro non si applicherà l’ecotassa, l’ennesimo aumento che si appresta ad entrare in vigore tra soli tre mesi.

Il costo del trasporto dell’umido fino all’impianto di Modugno è stato quantificato (dopo apposita procedura di gara) in 18 euro a tonnellata, molto conveniente se si considera che i costi di trasporto da Poggiardo a Ugento ammontano a 26,50 euro a tonnellata per 34 km e a 21,40 euro a tonnellata per coprire i 38 km da Poggiardo a Cavallino.  

Speriamo che l’amministrazione comunale voglia almeno valutare questa proposta che, lo ripetiamo, potrebbe essere la soluzione vincente per aumentare la raccolta differenziata ed evitare ai neritini di dover pagare, dalprimo Luglio, la bolletta dei rifiuti ancora più cara.

Mino Natalizio – Noi x Nardò 

Ettore Tollemeto – Andare Oltre

 

 

 

 

About redazione

Guarda anche

Un malore improvviso e poi il decesso. Succede ora a Santa Maria al bagno

Accusa un malore mentre è in spiaggia a fare il bagno e, nonostante le manovre …