giovedì , 1 Ottobre 2020

Agricoltura prospettive per il futuro

Nardò 29 Marzo ore 16:00. Presso la Saletta “Parco culturale giovanile” durante l’Open day saranno presentati i corsi, che si svolgeranno nei weekend diaprile e di maggio, dedicati all’orticoltura salentina, ai frutteti e ai giardini mediterranei. Organizzati presso “La Saletta” Parco culturale giovanile. L’iniziativa, ideata dall’associazione Arido Salentino “Agricoltura e d’intorni”, è rivolta a chi desidera apprendere la base per organizzare gestire, curare, guadagnare, al fine di avvicinarsi all’autosufficienza alimentare oppure pensare ad un futuro nel settore dell’agricoltura di qualità.

Attraverso le indicazioni di agronomi esperiti ed agrotecnici come: Bruno Vaglio, Cristian Casili, Antonio Orlando e la partecipazione di Massimo Vaglio “esperto di prodotti tipici salentini e scrittore di libri dedicati alla gastronomia salentina”, i partecipanti acquisiranno le principali tecniche colturali naturali esistenti. Durante i corsi sarà presentata la rete di coltivatori diretti illustrando le potenzialità del territorio e del mercato da Gianni Casaluce, con esperienza in organizzazione e marketing del territorio.

Nardò 29 Marzo ore 16:00. Presso la Saletta “Parco culturale giovanile” durante l’Open day saranno presentati i corsi, che si svolgeranno nei weekend diaprile e di maggio, dedicati all’orticoltura salentina, ai frutteti e ai giardini mediterranei. Organizzati presso “La Saletta” Parco culturale giovanile. L’iniziativa, ideata dall’associazione Arido Salentino “Agricoltura e d’intorni”, è rivolta a chi desidera apprendere la base per organizzare gestire, curare, guadagnare, al fine di avvicinarsi all’autosufficienza alimentare oppure pensare ad un futuro nel settore dell’agricoltura di qualità.

Attraverso le indicazioni di agronomi esperiti ed agrotecnici come: Bruno Vaglio, Cristian Casili, Antonio Orlando e la partecipazione di Massimo Vaglio “esperto di prodotti tipici salentini e scrittore di libri dedicati alla gastronomia salentina”, i partecipanti acquisiranno le principali tecniche colturali naturali esistenti. Durante i corsi sarà presentata la rete di coltivatori diretti illustrando le potenzialità del territorio e del mercato da Gianni Casaluce, con esperienza in organizzazione e marketing del territorio.

Lo scopo principale dei corsi è far rinascere quella passione per un settore, fondamentale per il territorio, ossia l’agricoltura con ancora importanti potenzialità per il nostro futuro sempre più in difficoltà. Prova ne è l’altissima percentuale di giovani italiani, che si avvicinano all’agricoltura naturale e a km0.

I principali argomenti teorici e pratici trattati saranno in particolare: i principi di permacultura e agricoltura naturale per un orto a costo zero; tecniche colturali idonee ad eliminare i fitofarmaci; guadagnare con un orto e frutteto; il frutteto salentino (specie e varietà antiche); identificare le verdure di campo e utilizzo; rete di agricoltori e rete di campi; prodotti della biodiversità locale a km0, mercatini a km 0; progetto e cura del giardino senza irrigazione; fertilità a costo zero.

I corsi saranno tenuti dal venerdì alla domenica:

4, 5 e 6 Aprile 2014 “Le Sciardine”Corso di orticoltura salentina Organizzare e gestire un orto per l’autosufficienza alimentare e guadagnare.

11, 12 e 13 Aprile 2014 “Il frutteto mediterraneo” Corso base tecnico pratico progettare, gestire e guadagnare con un frutteto

2, 3 e 4 Maggio Le Tumare Corso di giardinaggio mediterraneo diventare giardinieri Progetto e cura del giardino senza irrigazione

 

Info ed iscrizioni telefono 320/4277300 e aridosalentino@gmail.com

 

 

 

 

About redazione

Guarda anche

Il Nardò sfiora il colpaccio

Di Francesco De Pace I granata riescono con il miglior II tempo casalingo del campionato …