giovedì , 24 Settembre 2020

FINALMENTE NEL SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO C’E’ UN ASSESSORE

Ritengo doveroso nell’interesse della città, ricordare a tutti che con una mia nota, pubblicata su tutti i siti on line e su Gazzetta e Quotidiano, il 30 gennaio 2013 ho denunciato pubblicamente le inadempienze contrattuali della Cerin, ditta che gestisce l’accertamento dei tributi per la città di Nardò. La nota fu inviata al Sindaco, al Segretario Generale, alla dirigente del settore economico finanziario, al presidente del Consiglio, ai capigruppo ed al collegio dei Revisori. Ad oggi, fine marzo 2014 dopo ben 14 mesi nessuna risposta. La ditta Cerin è ancora omissiva e il competente ufficio non ha attivato nessuna procedura di gara, quindi, secondo me, è anche omissivo il competente ufficio per non aver dopo 14 mesi dato risposte sulle problematiche e sulle criticità dell’argomento, atteso che il contratto scade a fine giugno.

Ritengo doveroso nell’interesse della città, ricordare a tutti che con una mia nota, pubblicata su tutti i siti on line e su Gazzetta e Quotidiano, il 30 gennaio 2013 ho denunciato pubblicamente le inadempienze contrattuali della Cerin, ditta che gestisce l’accertamento dei tributi per la città di Nardò. La nota fu inviata al Sindaco, al Segretario Generale, alla dirigente del settore economico finanziario, al presidente del Consiglio, ai capigruppo ed al collegio dei Revisori. Ad oggi, fine marzo 2014 dopo ben 14 mesi nessuna risposta. La ditta Cerin è ancora omissiva e il competente ufficio non ha attivato nessuna procedura di gara, quindi, secondo me, è anche omissivo il competente ufficio per non aver dopo 14 mesi dato risposte sulle problematiche e sulle criticità dell’argomento, atteso che il contratto scade a fine giugno. Nonostante le sussistenti inadempienze la dirigente del settore economico finanziario non solo non ha preso provvedimenti, ma sembra intenzionata a prorogare alla Cerin il servizio, nonostante con una determina di qualche giorno fa sembrerebbe essere stato affidato un incarico esterno ad un professionista per supportare gli uffici nell’espletamento delle loro funzioni. Tutto ciò premesso, a me pare che sia configurabile un comportamento lesivo degli interessi dei cittadini, e pertanto oltre a tutti gli organi comunali responsabili del problema, oggi, alla luce della nomina dell’assessore al ramo, che mi risulta essere professionista giovane, capace e con voglia di fare, un appello ed un esortazione a farsi promotrice di iniziative che una volta per tutte siano chiarificatrici delle tante lacune del settore economico finanziario, tributi e patrimonio, che forse funzionava meglio prima. Concludo sottolineando la gravità dei contenuti di una lettera inviata nel 2012 della Cerin al comune, lettera con la quale la Cerin addebitava le proprie inefficienze a carenze organizzative del settore economico finanziario. Quella lettera è rimasta chiusa in qualche cassetto, per fortuna qualcuno la conserva. E’ doveroso concludere facendo una riflessione: “ non è la prima volta che su importanti servizi si procede a proroga anziché a nuovo bando, ciò significa che i competenti uffici o non sono all’altezza di fare i bandi di gara, oppure se così non è giudichino i cittadini “.

 

 

Giovanni Siciliano       

 

 

 

About redazione

Guarda anche

Un malore improvviso e poi il decesso. Succede ora a Santa Maria al bagno

Accusa un malore mentre è in spiaggia a fare il bagno e, nonostante le manovre …