giovedì , 24 Settembre 2020

Vent'anni di passione e fedeltà incondizionata, vent'anni di Gloriosa Storia… Auguri Club Fedelissimi!

Martedì 25 Marzo, presso il Teatro Comunale di Nardò, si è svolta la festa per celebrare il Ventesimo compleanno del “Club Fedelissimi Nardò”. La serata si è svolta nel seguente modo: i saluti di rito a tifosi e cittadini accorsi in massa per questo grande evento, da parte dei due mattatori della serata, Fernando Pero e Antonio Settanni; successivamente ha preso la parola il Primo Cittadino, Marcello Risi, salutando i presenti e promettendo maggiore impegno e attenzione alle vicende che riguardano il calcio a Nardò, già a partire dall’anno corrente. Da quel momento in poi, si sono succeduti sul palco coloro i quali hanno dato vita e anima ai Fedelissimi, come il Presidente del sodalizio, Massimo Lepore, lo stesso Fernando Pero,consigliere del Club,il Maestro Vincenzo “Nzinu” Balestra, il grande e sempre attivo Cesarino Giannuzzi,Santino Parisi e via dicendo. Tutti questi appena citati, hanno ricevuto la carica di soci e membri onorari dei Fedelissimi, ed in più una pergamena con parole di ringraziamento e il libro dal titolo “Ventennale Della Fondazione-Club Fedelissimi”, che celebra appunto quest’importantissima ricorrenza.

Martedì 25 Marzo, presso il Teatro Comunale di Nardò, si è svolta la festa per celebrare il Ventesimo compleanno del “Club Fedelissimi Nardò”. La serata si è svolta nel seguente modo: i saluti di rito a tifosi e cittadini accorsi in massa per questo grande evento, da parte dei due mattatori della serata, Fernando Pero e Antonio Settanni; successivamente ha preso la parola il Primo Cittadino, Marcello Risi, salutando i presenti e promettendo maggiore impegno e attenzione alle vicende che riguardano il calcio a Nardò, già a partire dall’anno corrente. Da quel momento in poi, si sono succeduti sul palco coloro i quali hanno dato vita e anima ai Fedelissimi, come il Presidente del sodalizio, Massimo Lepore, lo stesso Fernando Pero,consigliere del Club,il Maestro Vincenzo “Nzinu” Balestra, il grande e sempre attivo Cesarino Giannuzzi,Santino Parisi e via dicendo. Tutti questi appena citati, hanno ricevuto la carica di soci e membri onorari dei Fedelissimi, ed in più una pergamena con parole di ringraziamento e il libro dal titolo “Ventennale Della Fondazione-Club Fedelissimi”, che celebra appunto quest’importantissima ricorrenza.  Si è passati poi alla consegna dei riconoscementi al Prof. Mario Mennonna( famoso il suo libro sulla storia del calcio a Nardò dal titolo “Quando Fummo In Schedina”); a Paolo Marzano,studioso d’arte e architettura, e coordinatore del Centro Studi “Don Milani”, per l’impegno profuso riguardo la ricerca

storico-urbana sulla nostra città ed il suo particolare impegno nel sociale, come la questione barriere architettoniche da abbattere presso lo stadio “Giovanni Paolo II”,  e via discorrendo; Antonio De Bellis il quale, con l’aiuto dei Fedelissimi e dello stesso Paolo Marzano, ha portato alla luce il problema delle barriere architettoniche e dei vari impedimenti che una persona costretta a stare su una sedia a rotelle, oppure portatrice di handicap, è costretta a subire quotidianamente,ecc…; il grande e bravissimo fotografo Walter Macorano e via dicendo.Particolarmente interessante anche il momento musicale all’interno dell’evento stesso. Di fatti il bravissimo cantautore neritino Tommaso Zuccaro, ha deliziato la platea con la sua incantevole voce,prima cantando a cappella “Sirinata Sirinata”, e poi cantando “Tristezza Cantu”,sempre per omaggiare la nostra Terra e  le nostre tradizioni,come da sempre solo lui sa fare.  L’altra parte della festa è stata dedicata alla consegna di attestati ai giocatori, e per la precisione ai Capitani degli ultimi decenni che hanno reso grande la maglia granata. Tra questi c’erano: Stefano De Padova,Graziano Tartaglia, Danilo Bassi, Matias Calabuig, Renzo Ruggero, Alessio Antico, Stefano De Razza, Roberto Taurino e Daniele Vetrugno. Prima della fase conlusiva dell’evento, sono stati chiamati sul palco i due rapprsentanti del tifo organizzato neritino,degli Ultras Nardò, ossia Michele Piccione e Daniele Primitivo, lanciacori e storici capi del gruppo “South Boys ’02”, i quali hanno consegnato nelle mani del Presidente Lepore,una targa commemorativa per il ventennale dei Fedelissimi. Nella fase conclusiva della serata, si è rivissuto il grande passato della storia calcistica neritina. Infatti sul palco,a ritirare i vari attestati,sono state chiamate la maggior parte delle “Vecchie Glorie” del Nardò Calcio, giunte per l’evento. Franco Leo, Francesco Natale, Renato Cappellaccio e ancora Ulivo, Spiridione “Spiro” Povìa, D’Addabbo, Massimo Ghezzi, Mazzotta, Frisenda, Pappadà, Gregorio “Rino” Parisi”, Giuseppe “Peppino” Lombardi, il “mancino di Dio” Walter Monaco, giusto per citarne alcuni. La serata è terminata con la passerella degli allentatori, tra cui: Enzo Maiuri, Renna, Rollo, Totò Ciullo, Alessandro Longo,ecc…  Insomma, una grandissima serata di sport,all’insegna del divertimento,dello star bene insieme,degli amarcord, dell’aggregazione, e ello voglia di rinascita. Si, perchè il calcio a Nardò non è morto, è temporaneamente assente, in attesa di tempi migliori. E, ancora auguri al Club Fedelissimi, per questo storico ed importante traguardo, con la speranza e l’augurio di viverne altri cento di anni come questi e di traguardi come questi, con la stessa passione, la stessa determinazione,la stessa presenza e lo stesso grande stile. 

Per chi volesse vedere le foto della serata, può chiedere informazione al  fotografo Walter Macorano, o rivolgersi anche presso il Club Fedelissimi, al consigliere Fernando Pero. 

Adriano Tedesco

 

 

 

 

About redazione

Guarda anche

Gravissimo incidente domestico

Un gravissimo incidente domestico si è verificato in questi minuti a Nardò, in via San …