domenica , 28 Febbraio 2021

CONSIGLIO PROVINCIALE PER LO STATO DEI LUOGHI DI CASTELLINO E DINTORNI

Oggi 20 maggio 2014, prima dell’inizio dei lavori dell’odierno Consiglio provinciale, ho chiesto che al primo punto dell’ordine del giorno del Consiglio provinciale p.v. sia inserito l’argomento: “ stato dei luoghi di Castellino e dintorni “. Nel dibattito che si aprirà su tale argomento in fase di celebrazione di Consiglio dovrà esser fatta piena luce su eventuali responsabilità, e da parte di chi, della mancata messa in sicurezza di Castellino, e del ancora più allarmante fenomeno sul futuro di alcuni ettari di cave circostanti per l’utilizzo delle quali si possono ipotizzare scenari che potrebbero ulteriormente aggravare la situazione del sottosuolo.

Oggi 20 maggio 2014, prima dell’inizio dei lavori dell’odierno Consiglio provinciale, ho chiesto che al primo punto dell’ordine del giorno del Consiglio provinciale p.v. sia inserito l’argomento: “ stato dei luoghi di Castellino e dintorni “. Nel dibattito che si aprirà su tale argomento in fase di celebrazione di Consiglio dovrà esser fatta piena luce su eventuali responsabilità, e da parte di chi, della mancata messa in sicurezza di Castellino, e del ancora più allarmante fenomeno sul futuro di alcuni ettari di cave circostanti per l’utilizzo delle quali si possono ipotizzare scenari che potrebbero ulteriormente aggravare la situazione del sottosuolo. Ai competenti uffici provinciali, oggi ufficialmente in Consiglio ho chiesto una dettagliata relazione dal 2006 ad oggi. Concludo informando i cittadini che le cave circostanti la discarica di Castellino risultano essere state acquistate dalla COGES, società per azioni di origine bresciana. Mi risulta difficile anche se con un grande sforzo di immaginazione, pensare che da Brescia si intenda in queste cave coltivare ortaggi. La COGES è una società per azioni avente come unico fine d’attività, la raccolta e lo smaltimento di rifiuti.

 

Il consigliere provinciale

Giovanni Siciliano   

 

 

 

About redazione

Guarda anche

Un malore improvviso e poi il decesso. Succede ora a Santa Maria al bagno

Accusa un malore mentre è in spiaggia a fare il bagno e, nonostante le manovre …