sabato , 28 Novembre 2020

150.000 euro di danni richiesti a Biagio Antonacci. Ecco come è finita la vicenda

Ricordate il videoclip “Tra te e il mare” di Biagio Antonacci? Per quell’opera il cantautore venne citato in giudizio da una donna di Nardò, che riteneva di aver subito un danno a causa della presenza di alcune immagini che ritraevano una chiesetta del ‘500 ricadente su un terreno di sua proprietà.
La donna in questione chiese un risarcimento di 150.000 mila euro poiché, a suo dire, le immagini erano state effettuate senza autorizzazione ed in più le avrebbero impedito di “utilizzarle” per prima.

Ricordate il videoclip “Tra te e il mare” di Biagio Antonacci? Per quell’opera il cantautore venne citato in giudizio da una donna di Nardò, che riteneva di aver subito un danno a causa della presenza di alcune immagini che ritraevano una chiesetta del ‘500 ricadente su un terreno di sua proprietà.
La donna in questione chiese un risarcimento di 150.000 mila euro poiché, a suo dire, le immagini erano state effettuate senza autorizzazione ed in più le avrebbero impedito di “utilizzarle” per prima.
La donna, infatti, avrebbe avuto intenzione di sposarsi all’interno di quella chiesetta e successivamente di utilizzare le immagine per inserirle in alcuni cataloghi.
Per cui, secondo la ricorrente, il cantautore avrebbe violato i diritti di immagine e di proprietà della signora in questione.
L’udienza, tenutasi dinanzi al Giudice Katia Pinto, ha visto, però, la donna “soccombere”, dal momento che il Giudice ha deciso di respingere ogni richiesta.

About redazione

Guarda anche

Gravissimo incidente domestico

Un gravissimo incidente domestico si è verificato in questi minuti a Nardò, in via San …