sabato , 28 Novembre 2020

Città Nuova sulla problematica del Bando di Portoselvaggio

L’ennesima dichiarazione dell’UDC (questa volta per bocca del Consigliere Losavio) per difendere l’indifendibile Maglio sulla problematica del Bando di Portoselvaggio è la conferma, qualora ce ne fosse ancora bisogno, che i 15 Consiglieri Comunali (compreso il Sindaco) che hanno bocciato il Bando hanno fatto bene. Infatti, dalle parti del partito di Ruggeri, sostengono che far incassare un ticket per diritti di segreteria (avete capito bene, proprio per diritti di segreteria), a chi si aggiudicherà la gara per i servizi e attività all’interno del Parco, da parte degli Operatori Professionali che effettuano Visite Guidate all’interno dell’Area Protetta per ogni loro partecipante, sia cosa buona e giusta. Questo nonostante il fatto che anche il vincitore del Bando, e quindi colui che deve incassare i diritti di segreteria, deve essere titolato ad effettuare Visite Guidate. Alla faccia del regime di concorrenza…

L’ennesima dichiarazione dell’UDC (questa volta per bocca del Consigliere Losavio) per difendere l’indifendibile Maglio sulla problematica del Bando di Portoselvaggio è la conferma, qualora ce ne fosse ancora bisogno, che i 15 Consiglieri Comunali (compreso il Sindaco) che hanno bocciato il Bando hanno fatto bene. Infatti, dalle parti del partito di Ruggeri, sostengono che far incassare un ticket per diritti di segreteria (avete capito bene, proprio per diritti di segreteria), a chi si aggiudicherà la gara per i servizi e attività all’interno del Parco, da parte degli Operatori Professionali che effettuano Visite Guidate all’interno dell’Area Protetta per ogni loro partecipante, sia cosa buona e giusta. Questo nonostante il fatto che anche il vincitore del Bando, e quindi colui che deve incassare i diritti di segreteria, deve essere titolato ad effettuare Visite Guidate. Alla faccia del regime di concorrenza…

Insomma, siamo di fronte all’ennesimo pretesto dell’UDC per difendere a tutti i costi un Bando che fa acqua da tutte le parti. Bene hanno fatto quindi il Sindaco e gli assessori a votare la nuova delibera di indirizzo ascoltando e condividendo le ragioni di Consiglieri, Associazioni, Comitati ed Operatori Professionali. Tornare indietro sulle proprie decisioni quando queste possono essere migliorate è segno di maturità politica e non di debolezza. Questo però nell’UDC neritino non riescono proprio a capirlo. Ci chiediamo: perché ostinarsi ad addossare colpe a destra e manca sui ritardi del Bando e sulle relative conseguenze, quando le responsabilità sono esclusivamente da addebitare a chi  da anni cerca di portare a casa un Bando contestato dai più?

 

Città Nuova

 

Il Coordinatore

Giovanni Siciliano

 

 

 

 

About redazione

Guarda anche

Un malore improvviso e poi il decesso. Succede ora a Santa Maria al bagno

Accusa un malore mentre è in spiaggia a fare il bagno e, nonostante le manovre …