lunedì , 30 Novembre 2020

Nardò, Comune OGM free

I Comuni hanno la facoltà di proibire gli Ogm sul proprio territorio rendendo l’Italia intera libera da culture Ogm, non permettendo che finiscano sulle nostre tavole.

Gli Ogm sono ottenuti inserendo nel Dna di una pianta geni di altri organismi, senza sapere quali danni ciò potrà provocare nel tempo.

Sull’onda della campagna nazionale del Movimento Cinque Stelle, anche gli attivisti del locale M5S Nardò hanno presentato un’istanza per far diventare “Nardò Ogm free”.

 

I Comuni hanno la facoltà di proibire gli Ogm sul proprio territorio rendendo l’Italia intera libera da culture Ogm, non permettendo che finiscano sulle nostre tavole.

 

Gli Ogm sono ottenuti inserendo nel Dna di una pianta geni di altri organismi, senza sapere quali danni ciò potrà provocare nel tempo.

 

Sull’onda della campagna nazionale del Movimento Cinque Stelle, anche gli attivisti del locale M5S Nardò hanno presentato un’istanza per far diventare “Nardò Ogm free”.

 

Con la sottoscrizione della istanza chiediamo all’amministrazione comunale l’attivazione di tutti gli strumenti a sua disposizione per:

salvaguardare l’ambiente, la biodiversità agraria e le produzioni agricole peculiari, contrastando la coltivazione di ogm in tutto il comprensorio comunale – introdurre, nei servizi di ristorazione collettiva gestiti dal comune, un sistema informativo chiaro, indicante l’eventuale presenza di Ogm negli alimenti somministrati;

prevedere che nei bandi di gara per gli appalti pubblici di servizi e forniture alimentari destinati alla ristorazione collettiva, emanati dal comune, costituisca titolo preferenziale per l’aggiudicazione, l’utilizzo di prodotti che non contengono Ogm;

informare attraverso incontri e comunicazioni scritte i produttori, ed i rivenditori sul territorio comunale sui rischi di “contaminazione” nell’utilizzo e di vendita di prodotti geneticamente modificati nella catena produttiva, le cui conseguenze non sono attualmente prevedibili;

dichiarare il Comune di Nardò “Comune Ogm free” – avviare una seria campagna di educazione alimentare legata al consumo e alla spesa consapevole di prodotti tradizionali e locali di qualità”.

Tale proposta rappresenta lo strumento giusto per superare l’impasse che si è creato in Italia su questo argomento che segni comunque il primo passo su una materia che è per definizione, in costante evoluzione.

 

Cristian Casili

Gianni Casaluce

Giordano Greco

 

MoVimento Cinque Stelle Nardò.

 

 

 

About redazione

Guarda anche

Un malore improvviso e poi il decesso. Succede ora a Santa Maria al bagno

Accusa un malore mentre è in spiaggia a fare il bagno e, nonostante le manovre …