domenica , 29 Novembre 2020

Pro – Loco: tra le 68 iscritte nell'apposito Albo Regionale, Nardò non è rappresentata…

Alcuni mesi fa, in occasione della pubblicazione delle Associazioni Pro Loco iscritte nell’apposito Albo Regionale per l’anno 2013 – considerato che ai Comuni a norma della Legge Regionale 24/2000 sono delegate tra l’altro “le funzioni amministrative in materia di: accoglienza, informazione turistica e promozione della conoscenza sull’offerta turistica del territorio comunale” – affermammo che sarebbe stato auspicabile che l’amministrazione comunale coadiuvasse le Pro – Loco per “accreditarsi” presso la Regione attraverso l’iscrizione nell’apposito Albo. 

Alcuni mesi fa, in occasione della pubblicazione delle Associazioni Pro Loco iscritte nell’apposito Albo Regionale per l’anno 2013 – considerato che ai Comuni a norma della Legge Regionale 24/2000 sono delegate tra l’altro “le funzioni amministrative in materia di: accoglienza, informazione turistica e promozione della conoscenza sull’offerta turistica del territorio comunale” – affermammo che sarebbe stato auspicabile che l’amministrazione comunale coadiuvasse le Pro – Loco per “accreditarsi” presso la Regione attraverso l’iscrizione nell’apposito Albo. 

Questo non solo per evitare di finanziare con fondi comunali le iniziative delle Pro – Loco (perché, come noto, l’iscrizione all’apposito Albo Regionale Associazioni Pro – Loco è condizione indispensabile per l’assegnazione di contributi regionali per lo svolgimento di programmi annuali di Attività Turistica), ma anche per una questione di immagine per quelle che possono definirsi, a pieno titolo, delle storiche istituzioni delle nostre marine, da sempre impegnate a svolgere attività di tutela e assistenza ai Turisti nel territorio di riferimento e che, raccordandosi con gli IAT (Informazione e Accoglienza Turistica) sotto il coordinamento di Pugliapromozione, contribuiscono a diffondere la cultura della “cittadinanza temporanea”.

Ebbene, nei giorni scorsi è stato pubblicato l’elenco delle Associazioni Pro – Loco iscritte nell’Albo Regionale per l’anno 2014 e la Città di Nardò (che lo ricordiamo è Città d’Arte a vocazione turistica) non è rappresentata. Questo, nonostante sul territorio comunale insistano numerose Associazioni del genere: S. Isidoro, Torre Squillace, Boncore, Torre Inserraglio, Santa Caterina, Santa Maria e Nardò.
Almeno l’anno scorso eravamo rappresentati dalla Pro – Loco di Santa Maria, quest’anno neanche da questa. E pensare che il Salento “esprime” ben 68 (più di tutte le altre Provincie pugliesi) Associazioni Pro – Loco regolarmente iscritte nello specifico Albo Regionale. 
Insomma l’ennesimo appello all’amministrazione caduto nel vuoto e di conseguenza l’ennesima occasione persa di valorizzare il territorio.
Noi x Nardò 

Mino Natalizio – coordinatore
Paolo Maccagnano – consigliere comunale 

 

 

 

 

About redazione

Guarda anche

Un malore improvviso e poi il decesso. Succede ora a Santa Maria al bagno

Accusa un malore mentre è in spiaggia a fare il bagno e, nonostante le manovre …