venerdì , 10 Luglio 2020

Variare la destinazione urbanistica dell’area adiacente l’ospedale di Nardò: una decisione del Consiglio Comunale assurda e senza logica

L’Amministrazione Comunale avrebbe dovuto prevedere l’acquisto dei suoli, risarcendo i legittimi

proprietari, per destinarli nel futuro all’insediamento di attrezzature e servizi pubblici e non

autorizzare la variante urbanistica per consentire la realizzazione di civili abitazioni.

 

L’Amministrazione Comunale avrebbe dovuto prevedere l’acquisto dei suoli, risarcendo i legittimi

 

proprietari, per destinarli nel futuro all’insediamento di attrezzature e servizi pubblici e non

 

autorizzare la variante urbanistica per consentire la realizzazione di civili abitazioni.

 

Il vincolo F/25 del PRG,la posizione strategica, l’indisponibilità di aree pubbliche di proprietà

comunale ricadenti in quell’ ambito territoriale urbano tanto importante avrebbe dovuto far

riflettere tutti i componenti il governo cittadino prima di assumere una decisione di tale portata.

Quando in maniera poco attenta si assumono certe scelte si compiono atti irreversibili che

possono pesare non poco sul futuro urbanistico e sociale della città.

 L’adiacente area ospedaliera, l’interesse a dotarsi di aree ricadenti a ridosso dell’immediato

centro storico da destinare a parcheggi pubblici per auto ed autobus, servizi collettivi (bagni e

servizi igienici), spettacoli viaggianti,la realizzazione di parchi ed aree attrezzate per i bambini,

 gli anziani e quanti vogliono trascorrere il tempo libero all’aperto  sono alcune necessità della città

 che avrebbero dovuto far riflettere in maniera più attenta il Consiglio Comunale ed evitare di

assumere in maniera frettolosa decisioni avventate.

Se il P.U.G. della città aveva destinato quell’area a servizi c’erano certamente valide ragioni.

Quali benefici porterà tale decisione alla città? L’improvvisazione e la superficialità manifestata

nell’assumere questa decisione rivela quanta poca lungimiranza ci sia da parte della civica

Amministrazione  nel governo del territorio comunale. 

Rino Dell’Anna

 

 

 

About redazione

Guarda anche

Un malore improvviso e poi il decesso. Succede ora a Santa Maria al bagno

Accusa un malore mentre è in spiaggia a fare il bagno e, nonostante le manovre …