venerdì , 3 Luglio 2020

Giornata mondiale dell’Infanzia e dell’Adolescenza

Un convegno pubblico per discutere con esperti e relatori di “Diritti e Tutele dei Minori Stranieri non accompagnati” in occasione della Giornata Mondiale dell’Infanzia e dell’Adolescenza.

Un convegno pubblico per discutere con esperti e relatori di “Diritti e Tutele dei Minori Stranieri non accompagnati” in occasione della Giornata Mondiale dell’Infanzia e dell’Adolescenza.

E’ l’evento organizzato da Cooperativa Sociale “Rinascita” e “Sportello Immigrazione” per celebrare anche a Nardò il 20 Novembre, giorno in cui ricorre l’anniversario dell’approvazione – era il 1989-  da parte dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite a New York   della “La Convenzione sui diritti dell’infanzia”, ratificata poi negli anni successivi da 193 Stati.

                   Il convegno si terrà giovedì mattina con inizio alle ore 9,30 presso il Chiostro di Sant’Antonio.   A coordinare i lavori sarà Anna Cordella Responsabile del Settore Immigrazione Cooperativa Rinascita, Interverranno il vicesindaco nonché assessore ai Servizi sociali Carlo Falangone,  Antonio Ciniero, Professore dell’International Center of Interdisciplinary studes on Migrations “Università del Salento”, l’avv. Luca Monticchio Esperto di Diritto Minorile, l’avv. Stefano Sinisi Tutore di minori stranieri non accompagnati e Raffaele Cacchione, Segretario Unicef e Giudice Onorario al Tribunale dei Minori.

La Convenzione sui diritti dell’Infanzia ha portato un cambiamento radicale di prospettiva, adoperarsi non solo per proteggere l’infanzia e rispondere ai suoi bisogni fondamentali, ma anche per promuovere l’intera gamma dei diritti e delle libertà che devono essere formalmente riconosciuti e effettivamente esercitati, dai bambini e dagli adolescenti, in quanto soggetti di diritto al pari degli adulti (diritti civili, politici, sociali, economici, culturali).

Si tratta di un incontro rivolto a tutta la cittadinanza” spiega il Vicesindaco Carlo Falangone – “ed in particolar modo ai soggetti direttamente coinvolti nelle pratiche quotidiane di gestione e attuazione dei Diritti Minorili, come: assistenti sociali, docenti, avvocati, mediatori e operatori culturali.”

Al termine del convegno sarà rilasciato l’Attestato di Partecipazione.

            Intorno al convegno organizzato l’ Assessorato alla Pubblica Istruzione  e ai Servizi Sociali,   con la collaborazione dell’Istituto professionale per i Servizi sociali “Moccia” e degli  Istituti comprensivi Polo 1, 2 e 3 ha  costruito e organizzato un pacchetto di iniziative –  spalmate lungo quella che è stata definita la settimana dei diritti degli adolescenti – che vedono uno dei momenti fondanti e più rappresentativi  nella grande festa che giovedi mattina, dalle ore 10, coinvolgerà in Piazza Salandra  gli studenti di ogni ordine e grado delle scuole della Città.  Tutti gli studenti coinvolti nell’iniziativa esporranno  i  loro contributi ed elaborati  sul tema dei dieci diritti fondamentali dell’infanzia.

            Agli studenti dell’Istituto “Moccia” è affidata non solo l’animazione della giornata a partire dall’incontro pubblico che si terrà nel Chiostro ma anche la gestione di  un percorso ludico  che coinvolgerà  con canti balli e spettacolo di burattini  i bambini della scuola dell’infanzia i quali raggiungeranno Piazza Salandra con un trenino  messo a disposizione dal Comune.

            Al termine del percorso- che prevede anche la possibilità per chi vorrà di modellare i palloncini o di cimentarsi con il  “trucca bimbi “-  i più piccoli riceveranno un dono realizzato dagli allievi del biennio dell’indirizzo socio sanitario.

 Sono cinque gli eventi di approfondimento della settimana dei diritti dell’infanzia dedicati agli studenti delle scuole della Città.

             Il primo si è svolto questa mattina, 18 novembre. Destinato alle terze classi delle scuole secondarie, ,“Il silenzio interrotto”  apre al tema delicato e scottante della violenza in famiglia. La proiezione di un film sull’argomento è stata preceduta da un saluto e da una riflessione dell’assessore alla Cultura Mino Natalizio.  Subito dopo l’intervento di Clara de Braco  Presidente del Consultorio diocesano di Nardò e Presidente di Libera Nardò.

 La mediatrice familiare Angela Giannini ha concluso poi i lavori.

 Domani 19 novembre sarà la volta di un Forum su Adozione e Affido.  Dopo il saluto del vicesindaco, interventi della dott.ssa Luciana Elia del Consultorio familiare di Leverano, di Fernanda Caiffa, Psicologa del Consultorio Familiare di Nardò, Anna Quarta Coordinatrice socio sanitaria del Distretto Asl di Lecce e di Cristiana  Baldassarre, psicologa della cooperativa Comunità di San Francesco.

Giovedì, come già detto, si par Diritti e Tutele dei Minori Stranieri non accompagnati”

Venerdì 21 novembre il tema del confronto è: “La vera gioia?  Far della propria vita un dono.” che affronta e approfondisce il tema del volontariato

Prevista a la proiezione di un filmato sui diritti violati. Previsti l’intervento della signora Luce Orsi, insegnante in pensione, Responsabile del Settore famiglia e Minori presso la Comunità Emmanuel e volontaria da trenta anni nella stessa organizzazione,

 

Sabato 22 novembre   il ciclo di incontrisi conclude con la rifl
essionesull’accoglienza e la valorizzazione delle differenze. “Uguali ma diversi “ . Anche qui èprevista la proiezione di un filmato.  A seguire gli interventi della sig.ra Donatella ZEZZA, Vicepresidente dell’Associazione “I colori del vento”, onlus di Ruffano e  della dott.ssa Teresa CALIGNANO, Psicologa e Presidente dell’associazione “Persone Down” di Nardò

 

 

 

About redazione

Guarda anche

Strali su Facebook, comizi e insulti a giornalisti e opposizione. Ma il sindaco non smentisce i contenuti dell’indagine della Questura di Lecce

Doveva parlare di parentopoli e ci siamo ritrovati in un comizio. È la triste sintesi …