giovedì , 9 Luglio 2020

Surbo: La corte dei Conti annuncia il dissesto finanziario del Comune. Per quanto il Sindaco ci vorrà prendere ancora in giro ?

E’ ufficiale. Con una relazione datata 10 settembre la Corte dei Conti, ammonisce il Comune di Surbo a provvedere ad un’attenta analisi poichè allo stato attuale e secondo i resoconti presentati dell’Ente stessa, si  è giunti  sull’orlo del dissesto finanziario. Una situazione al limite del paradosso, se consideriamo i toni di auto esaltazione adottati  dalla reggente amministrazione per evidenziare il lavoro svolto: lavoro che secondo quanto testimoniano le condizioni in cui versa il Nostro Paese e secondo quanto dichiarato da Organi Super Partes, è fallimentare.

E’ ufficiale. Con una relazione datata 10 settembre la Corte dei Conti, ammonisce il Comune di Surbo a provvedere ad un’attenta analisi poichè allo stato attuale e secondo i resoconti presentati dell’Ente stessa, si  è giunti  sull’orlo del dissesto finanziario. Una situazione al limite del paradosso, se consideriamo i toni di auto esaltazione adottati  dalla reggente amministrazione per evidenziare il lavoro svolto: lavoro che secondo quanto testimoniano le condizioni in cui versa il Nostro Paese e secondo quanto dichiarato da Organi Super Partes, è fallimentare. Il paese, diventato ormai un vero e proprio cantiere aperto, con opere incompiute da anni ed altre finanziate e terminate ma lasciate al degrado ed all’abbandono totale, è diventato a livello provinciale l’emblema della mal gestione. Ieri, in consiglio comunale, abbiamo ribadito non solo gli sprechi, vera zavorra per la comunità surbina ma anche il rischio a cui il paese è stato portato questa gestione scellerata. La relazione della Corte dei Conti parla chiaro: il Comune di Surbo è in una gravissima crisi di liquidità di cassa, con oltre 3 milioni di euro di debiti conclamati. Durante il consiglio inoltre, abbiamo chiesto più volte quali fossero gli interventi previsti dal Sindaco per recuperare la situazione, ma palese è stata la totale mancanza di una valida programmazione. Si prosegue insomma a gestire la cosa pubblica nella totale irresponsabilità.  Durante la seduta inoltre, abbiamo provveduto alla lettura ed alla richiesta di inserimento agli atti di un documento condiviso con il quale abbiamo sollecitato l’attuale sindaco Vincenti ed ex Sindaco Capone, il quale più volte si è espresso quale garante della precedente ed attuale amministrazione, a spiegare ai cittadini il perchè  di un simile disastro, a dissipare tutti i sospetti che si sono accumulati negli anni in merito alla gestione della cosa pubblica e che hanno condotto il Nostro Paese ed essere posto sotto la “Sorveglianza speciale”, considerando le indagini che sono in corso proprio presso il palazzo Comunale per questioni amministrative. 

 

 

Al presente comunicato alleghiamo, per Vostra conoscenza,  il documento condiviso depositato agli atti del Consiglio Comunale del 19/11/2013

 

 

Consiglieri  Nuova Primavera

Giuseppe Maroccia

Antonio Cirio

Luca Carlà

 

Consigliere La Svolta

Martina Gentile

 

 

 

 

About redazione

Guarda anche

Un malore improvviso e poi il decesso. Succede ora a Santa Maria al bagno

Accusa un malore mentre è in spiaggia a fare il bagno e, nonostante le manovre …