mercoledì , 25 Novembre 2020

Tentato omicidio: arrestato Alberto Antico

E’ stato tratto in arresto ad opera degli uomini del commissariato di Pubblica Sicurezza di Nardò, diretti dal vicequestore Pantaleo Nicolì, Alberto Antico, quarantaduenne del posto.
L’accusa per l’uomo è di quelle veramente pesanti: tentato omicidio.

E’ stato tratto in arresto ad opera degli uomini del commissariato di Pubblica Sicurezza di Nardò, diretti dal vicequestore Pantaleo Nicolì, Alberto Antico, quarantaduenne del posto. 
L’accusa per l’uomo è di quelle veramente pesanti: tentato omicidio.
Secondo quanto ricostruito dagli agenti nei giorni scorsi, Antico avrebbe dato fuoco alla convivente, dieci anni più grande di lui, cospargendone il corpo di liquido infiammabile.
Al momento dell’aggressione gli agenti, giunti sul posto a seguito di una segnalazione, avrebbero fatto appena in tempo a vedere la donna prima del trasferimento presso l’ospedale Perrino di Brindisi.
Antico, interrogato dagli agenti, avrebbe riferito che si sarebbe trattato di un incidente domestico conseguente all’accensione del camino.
Tale circostanza, però, sarebbe stata ritenuta sin da subito poco credibile. Gli agenti, infatti, a seguito di minuziose indagini sarebbero riusciti a ricostruire la vicenda conclusasi, appunto, con l’arresto dell’uomo per tentato omicidio. 

Comunicato stampa ANTICO - foto

About redazione

Guarda anche

Gravissimo incidente domestico

Un gravissimo incidente domestico si è verificato in questi minuti a Nardò, in via San …