giovedì , 21 Gennaio 2021

Scuole prive di riscaldamenti a Nardo’, Blocco Studentesco chiede incontro con le istituzioni

Nardò, 18 Gennaio – “Centinaia di studenti degli istituti scolastici del neretino sono stati costretti a frequentare le lezioni in aule prive di riscaldamento, così come altri studenti di diverse scuole della provincia di Lecce. Questa situazione deprecabile, diretta conseguenza della scellerata riforma Delrio, non deve reiterarsi o ripresentarsi nel prossimo futuro”, è quanto dichiara Davide Renna, responsabile provinciale del Blocco Studentesco, movimento interno a Casapound Italia. L’associazione studentesca solo pochi giorni fa ha affisso striscioni a Lecce e in provincia contro la riforme del governo Renzi.

Nardò, 18 Gennaio – “Centinaia di studenti degli istituti scolastici del neretino sono stati costretti a frequentare le lezioni in aule prive di riscaldamento, così come altri studenti di diverse scuole della provincia di Lecce. Questa situazione deprecabile, diretta conseguenza della scellerata riforma Delrio, non deve reiterarsi o ripresentarsi nel prossimo futuro”, è quanto dichiara Davide Renna, responsabile provinciale del Blocco Studentesco, movimento interno a Casapound Italia. L’associazione studentesca solo pochi giorni fa ha affisso striscioni a Lecce e in provincia contro la riforme del governo Renzi.

“Chiediamo l’intervento del consigliere comunale Pippi Mellone – continua il responsabile del movimento – affinchè convochi, in qualità di presidente, la Commissione di controllo e garanzia, così da poter trovare una soluzione definitiva al problema dell’assenza di riscaldamento, di concerto con il presidente della Provincia di Lecce Gabellone, con i dirigenti scolastici e, naturalmente, con gli studenti che devono tornare ad essere attori primari all’interno delle scuole”.

“Auspichiamo che il nostro invito venga accolto tempestivamente dalle istituzioni – conclude Davide Renna – in modo tale da poter garantire agli studenti luoghi idonei dove poter esercitare il diritto allo studio senza rischi per la loro salute”.

About redazione

Guarda anche

Un malore improvviso e poi il decesso. Succede ora a Santa Maria al bagno

Accusa un malore mentre è in spiaggia a fare il bagno e, nonostante le manovre …