lunedì , 25 Gennaio 2021

ESISTONO ANCORA I NOSTALGICI

Sconcerto. Vergogna. Indignazione. Sono questi i primi sentimenti e i primi stati d’animo che ho sentito appenna ho appresa la notizia dell’aggressione ai militanti di Andare Oltre.

Sconcerto. Vergogna. Indignazione. Sono questi i primi sentimenti e i primi stati d’animo che ho sentito appenna ho appresa la notizia dell’aggressione ai militanti di Andare Oltre.

Sono un Neretino purosangue, nato e cresciuto nella stupenda città salentina costretto, per motivi di lavoro, a vivere fuori Nardò da circa tre anni.
Seguo spesso le notizie di cronaca e di politica legate alla mia città e non posso tacere nel commentare un avvenimento così grave.
Sembravano ormai passati e chiusi politicamente gli anni Sessanta e Settanta dove il clima di terrore e violenza dilagava tra gli schieramenti definiti ” Neri” e “Rossi”. Ma non è così.
Ancor oggi nel 2015 pare che alcuni gruppi dell’estremismo rosso rimpiangano quegli anni di violenza, oppure tornando ancora indietro sono nostalgici di quella rivoluzione Bolscevica violenta dei primi anni del novecento capitana da Lenin in quella che sarebbe diventata L’Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche. Sfogano i sentimenti repressi con la violenza e la totale mancanza di dialogo come se la storia non avesse mai toccato la mente e il cuore di questa gente.
A preoccupare ancor di più è la giovane età degli aggressori. Coloro che dovrebbero rappresentare il futuro del paese, della nazione, si etichettano di violenze ancora legate a estremismi. Per di più il brutti gesto scaturisce da chi si prodiga e divulga il sentimento di profonda apertura e pace verso gli immigrati, gli emarginati. Ma che in realtà usa metodi preistorici per far valere le proprie idee.
Non posso che condannare, da Neretino, l’avvenimento e stringermi con affetto e solidarietà attorno ai ragazzi di Andare Oltre, nella speranza che questo non blocchi le loro iniziative a livello comunale. 
Mi auguro che il gesto sia isolato e che il dialogo e la democrazia siano pronti a far sedere attorno ad un tavolo schieramenti contrastanti per migliorare la nostra amata città e il nostro amato territorio.

                                                                                                                           Giammaria Russo 

 

 

 

About redazione

Guarda anche

Un malore improvviso e poi il decesso. Succede ora a Santa Maria al bagno

Accusa un malore mentre è in spiaggia a fare il bagno e, nonostante le manovre …