giovedì , 24 Settembre 2020

In "trasferta" dal brindisino per rubare: acciuffato

Ieri, intorno alle ore 10 presso il commissariato di Nardò giungeva una telefonata di un cittadino che segnalava la presenza di una persona sospetta presso la propria abitazione in via Masserei a Nardò. La volante del commissariato, giunta immediatamente sul posto, apprendeva dal chiamante che probabilmente una persona di cui venivano acquisite le descrizioni stava per portare a termine un furto perché si aggirava davanti al cancello di una abitazione con fare sospetto, ma alla vista del proprietario si dava a precipitosa fuga a bordo di una Volkswagen Golf grigia in direzione Avetrana.

Ieri, intorno alle ore 10 presso il commissariato di Nardò giungeva una telefonata di un cittadino che segnalava la presenza di una persona sospetta presso la propria abitazione in via Masserei a Nardò. La volante del commissariato, giunta immediatamente sul posto, apprendeva dal chiamante che probabilmente una persona di cui venivano acquisite le descrizioni stava per portare a termine un furto perché si aggirava davanti al cancello di una abitazione con fare sospetto, ma alla vista del proprietario si dava a precipitosa fuga a bordo di una Volkswagen Golf grigia in direzione Avetrana.
Nel contempo il cittadino si avvedeva che una telecamera del sistema di videosorveglianza era stata spostata in modo che non inquadrasse l’ingresso. La Volante si poneva alla ricerca del fuggitivo che intercettava di lì a poco sulla strada c.d. “Tarantina”. Ne nasceva un inseguimento che si protraeva fino alla rotatoria che immette sulla via per Avetrana ove la Golf imboccava una stradina sterrata e lì veniva abbandonata dietro un trullo.
I poliziotti rintracciavano la Golf abbandonata ponendosi alla ricerca del fuggitivo o fuggitivi.
Nei pressi della masseria Scianne rintracciavano un giovane che corrispondeva perfettamente alle descrizioni fisico-somatiche in possesso e che non sapeva dare contezza di sé in quei luoghi. Questi veniva identificato per il 24enne D.D. pluripregiudicato di San Pietro Vernotico (BR).
A seguito di accertamenti la golf utilizzata per la fuga risultava rubata il 12.03.2015 in località San Marzano (TA). A bordo della vettura veniva rinvenuta e sequestrata una cassetta di attrezzi atti allo scasso, mentre l’autovettura dopo gli accertamenti di rito veniva consegnata al proprietario, un 68enne di Sava (TA).
Pertanto il pregiudicato dopo essere stato accompagnato presso gli Uffici del Commissariato di P.S. Nardò per le formalità di rito,dopo aver raccolto certi elementi di reità, veniva denunciato per ricettazione e possesso ingiustificato di oggetti atti allo scasso, nonché gli veniva irrogata la misura del foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno a Nardò.
Sono in corso accertamenti per l’identificazione degli altri due complici del denunciato.

About redazione

Guarda anche

Gravissimo incidente domestico

Un gravissimo incidente domestico si è verificato in questi minuti a Nardò, in via San …