sabato , 31 Ottobre 2020

Solenne concelebrazione nella parrocchia “San Giorgio Martire” in Racale per l’ordinazione presbiterale di P. Sebastiano Sabato, O.F. Minori

Un nuovo sacerdote per i Frati Minori di Puglia, originario della nostra diocesi di Nardò-Gallipoli, nello specifico di Racale. Una vocazione maturata in famiglia e in diversi ambienti di studio e formazione umana e spirituale. Si tratta di Padre Sebastiano Sabato (34 anni) della parrocchia “San Giorgio” in Racale (Lecce).

Un nuovo sacerdote per i Frati Minori di Puglia, originario della nostra diocesi di Nardò-Gallipoli, nello specifico di Racale. Una vocazione maturata in famiglia e in diversi ambienti di studio e formazione umana e spirituale. Si tratta di Padre Sebastiano Sabato (34 anni) della parrocchia “San Giorgio” in Racale (Lecce). Per Padre Sebastiano gioiscono tutti i Frati Minori (l’Ordine fondato da San Francesco d’Assisi) unitamente alla Diocesi di Nardò-Gallipoli, insieme al Vescovo, Mons. Fernando Filograna, che lo ordinerà prete martedì 7 aprile 2015, alle ore 18.00, nella parrocchia “San Giorgio Martire” in Racale (Lecce). Il candidato all’ordine del presbiterato sarà presentato durante la solenne liturgia dai religiosi dell’Ordine dei Frati Minori. E’ in questo Ordine religioso che Padre Sebastiano si è formato e ha sentito di poter consacrare la vita a Dio nel servizio ai fratelli.

Fra’ Sebastiano Antonio Sabato, di anni 34, è frate minore della Provincia dei Frati Minori del Salento. E’nato e cresciuto in una famiglia, semplice, serena, dove non è mancato il pane quotidiano, intessuto soprattutto di valori come il rispetto, la fedeltà, il vivo senso della solidarietà, la fede e la gioia. Ha professato per tutta la vita i Consigli Evangelici di povertà, castità e obbedienza il 6 aprile del 2012 nelle mani del M. R. P. Tommaso Leopizzi, Ministro Provinciale di Lecce e ordinato Diacono il 27 settembre del 2014 da Mons. Domenico D’Ambrosio, Arcivescovo Metropolita di Lecce.

Nel 1992 – dopo l’esperienza vocazionale (pre-Seminario) presso l’Oasi San Francesco in San Simone (LE), ha iniziato il suo percorso presso il Seminario diocesano di Nardò. Nel 2000 l’ha continuato nel Seminario Regionale di Molfetta. Nel 2004 ha sospeso il discernimento vocazionale e nel 2006 l’ha ripreso con i frati minori di Lecce. Il 13 settembre del 2008, dopo il cammino di postulato, ha indossato i panni della prova di San Francesco e ha iniziato, a Fontecolombo (Rieti), l’anno canonico di Noviziato. Ha emesso la professione temporanea il 1 ottobre del 2009. Presso la facoltà teologica S. Fara (Bari) ha completato gli studi di filosofia e teologia avviati precedentemente presso il Seminario di Molfetta.

Prima della Professione Perpetua, nel 2011, si è recato in terra di missione in Uganda e Kenya, mentre dal 2013 ha iniziato la sua missione presso il Carcere “Borgo San Nicola” di Lecce, una delle periferie tanto care a Papa Francesco.

Oggi Padre Sebastiano è contento ed emozionato. Pronto a cominciare un nuovo e importante cammino.

“Nel ricordino dell’Ordinazione ho inserito un’intuizione di San Gregorio di Nissa, – dice fra’ Sebastiano, – dal suo commento al Cantico: «Chi sale verso Dio non si ferma mai, perché riprende d’inizi in inizi, verso inizi che non hanno mai fine». È così che immagino il mio ministero sacerdotale: una salita che in realtà è la discesa stessa di Gesù, del suo farsi servo, del suo svuotarsi per amore, del suo farsi dono… attraverso di lui.  Questo è tutto, il segreto che ancora oggi mi permette di essere felice e di continuare… a camminare!”

Il Vescovo Filograna così si esprime in merito a questa ordinazione: “Sono molto contento di questa vocazione alla vita sacerdotale nella famiglia dei Minori Francescani, instancabile nell’annuncio del Vangelo, della Perfetta Letizia nella Povertà di Gesù. La nostra società, complessa e frammentata, fa dell’effimero, spesso e purtroppo, un valore, del potere un idolo. A tutto questo noi rispondiamo con l’Amore che sgorga dal costato trafitto del “Re” che, sulla croce, ci consegna l’immagine più vera di cosa significhi la vita: donazione e salvezza! L’esperienza della Resurrezione ci cambia radicalmente la vita e ci pone nella disponibilità del donarsi tutto a tutti per il Signore. Lo Spirito Santo suscita carismi e ministeri diversi nella Chiesa, perché ciascuno trovi la sua strada per conformarsi sempre di più a Cristo, “Via, Verità e Vita”. Invito tutta la nostra Chiesa locale e i Frati Minori a gioire e ad unirsi alla preghiera di ordinazione di Padre Sebastiano, il cui percorso di discernimento, non dimentichiamolo, è partito e maturato nella parrocchia e tra i giovani del nostro Seminario Minore Diocesano”.

 

 

Don Roberto Tarantino

Ufficio comunicazioni sociali

About redazione

Guarda anche

ISPETTORI AMBIENTALI, UN ANNO DI ATTIVITÀ

200 SERVIZI EFFETTUATI, TANTA SENSIBILIZZAZIONE E 15 MILA EURO DI SANZIONIAmbiente e rifiuti, ecco il …