sabato , 31 Ottobre 2020

MINORI E DIRITTI RISTRETTI

Seconda edizione di “MINORI E DIRITTI RISTRETTI”, il convegno Multidisciplinare che coinvolge Assistenti Sociali, Psicologi, Medici ed Avvocati. Il tema affrontato quest’anno è “Istituzioni servizi e professioni affrontano insieme i cambiamenti della famiglia.

Seconda edizione di “MINORI E DIRITTI RISTRETTI”, il convegno Multidisciplinare che coinvolge Assistenti Sociali, Psicologi, Medici ed Avvocati. Il tema affrontato quest’anno è “Istituzioni servizi e professioni affrontano insieme i cambiamenti della famiglia.

Presso l’Hotel Excelsior di Bari, il 09 aprile prossimo si vedrà come il ‘900 sia stato il secolo che, seppur attraversato da tragedie umane inenarrabili e da ben 2 guerre mondiali, proprio a causa di questi terribili eventi, ha consentito l’elaborazione di un pensiero volto al riconoscimento di una lunga serie di diritti della persona ed in particolare dei minori, i quali soltanto in seguito ad una lunga evoluzione filosofica e giuridica hanno ottenuto il riconoscimento della qualità di soggetti titolari di diritti e non semplicemente oggetto di protezione.

Contemporaneamente anche il luogo privilegiato dello sviluppo della personalità del minore, la famiglia, ha subito profonde modifiche, così come i modelli educativi di riferimento.

Allo stato attuale, anno 2015, ulteriori profonde crisi attraversano la società italiana che deve confrontarsi con la crisi economica, i fenomeni migratori e l’incertezza di ogni sistema di riferimento a partire dalle famiglie ormai “liquide” ed alla ricerca di una nuova identità.

Anche il sistema giuridico, quindi, ha dovuto riconoscere le nuove esigenze sociali cercando di conformarsi ad esse, non sempre riuscendovi e creando, così, gravi problemi interpretativi rispetto agli ultimi interventi legislativi in tema di famiglia. Su tutto ciò si interrogano ben 4 Ordini Professionali – Avvocati, Assistenti Sociali, Medici, Psicologi – istituendo un Tavolo Permanente delle Professioni che periodicamente si incontra per confrontarsi, condividere il proprio patrimonio di conoscenze ed esperienze con l’obiettivo di elaborare insieme linee condivise di intervento volte a rendere le stesse più efficaci nella propria mission.

 

Il convegno è organizzato dall’Ordine degli Assistenti Sociali della Puglia, l’Ordine degli Psicologi della Puglia, l’Ordine dei Medici della Provincia di Bari e l’Ordine degli Avvocati della Provincia di Bari.

 

Un convegno che ha suscitato enorme interesse tra gli isscritti agli ordini promotori dell’evento:a poche ore dall’apertura delle iscrizioni i posti a disposizione per la partecipazione erano esauriti.  

About redazione

Guarda anche

ISPETTORI AMBIENTALI, UN ANNO DI ATTIVITÀ

200 SERVIZI EFFETTUATI, TANTA SENSIBILIZZAZIONE E 15 MILA EURO DI SANZIONIAmbiente e rifiuti, ecco il …