mercoledì , 28 Ottobre 2020

VIOLA MARGIOTTA, PRESIDENTE GRUPPO GIOVANI CONFINDUSTRIA LECCE

Viola Margiotta, responsabile dei Sistemi di Gestione della Ecomet srl, presidente del Gruppo Giovani di Confindustria Lecce, è stata eletta a l’Aquila lo scorso 17 aprile, componente, per i Giovani Imprenditori, del Consiglio generale confederale.

Viola Margiotta, responsabile dei Sistemi di Gestione della Ecomet srl, presidente del Gruppo Giovani di Confindustria Lecce, è stata eletta a l’Aquila lo scorso 17 aprile, componente, per i Giovani Imprenditori, del Consiglio generale confederale.

“Formulo per questa elezione – ha affermato il commissario di Confindustria Lecce, Eliseo Zanasi – a nome mio personale e di tutti gli imprenditori associati gli auguri di buon lavoro alla dottoressa Margiotta. Essere eletta nel Consiglio generale confederale è un riconoscimento che premia gli sforzi e l’impegno di Confindustria Lecce e del Gruppo Giovani Imprenditori sul fronte dell’innovazione, della formazione, della sicurezza, della comunicazione e del credito”.

 

Sotto la guida di Viola Margiotta, il Movimento giovanile di Confindustria Lecce, infatti, si è rinsaldato, grazie ad un clima di grande collaborazione e stima reciproca, ed ha dato vita a molteplici iniziative: sono state potenziate le relazioni con la scuola, con il mondo della formazione in generale e con quello del sistema universitario. Particolarmente pregevole il lavoro condotto dai Giovani per spronare le nuove generazioni a cogliere le opportunità derivanti dalla creazione di start-up e sul fronte delle pari opportunità.

 

“E’ con grande piacere e soddisfazione che ho accolto il risultato delle elezioni – ha detto Viola Margiotta, all’indomani delle votazioni. Ringrazio i colleghi di Confindustria Lecce, di Confindustria Puglia e dell’Interregionale per l’appoggio costante. Un sentito ringraziamento ai giovani imprenditori di tutta Italia per la fiducia accordatami, nella consapevolezza che dovrò affrontare questo incarico con responsabilità, senso del dovere ed un impegno sempre crescente, per rispondere alle istanze che provengono dagli imprenditori di tutta Italia. Sono certa che con gli altri colleghi eletti collaboreremo in maniera seria e proficua. Ci aspetta un lavoro importante, che riguarda non soltanto le imprese dell’oggi, quelle di noi giovani, ma soprattutto le prossime generazioni, di fronte alle quali dobbiamo mostrare sensibilità ed oculatezza nelle azioni. Siamo chiamati a compiere scelte cruciali, per le quali occorre contare su un sistema imprenditoriale forte e coeso”.

 

Insieme alla presidente Margiotta sono stati eletti nel Consiglio generale di Confindustria: Marco Cardinalini – Umbria; Maria Teresa Colombo -Emilia- Romagna; Alessandro Lunelli – Trentino Alto-Adige; Elena Risso – Liguria.

 

Il Consiglio generale ai sensi dell’art. 9 dello Statuto di Confindustria, tra gli altri compiti, propone all’Assemblea dei Delegati il Presidente e i Vice Presidenti, nonché il relativo programma di attività; elabora le azioni strategiche di medio e lungo periodo; delibera l’articolazione in aree di attività della struttura di Confindustria su proposta del Consiglio di Presidenza; nomina i rappresentanti esterni; approva i bilanci; approvare regolamenti e direttive di attuazione del presente statuto, ecc. Il Consiglio generale dura in carica due anni e scade in occasione dell’Assemblea dei Delegati di maggio di ogni anno dispari; i componenti possono essere rieletti allo stesso titolo per un massimo di altri tre bienni consecutivi al primo. Si riunisce, di regola, ogni mese. 

About redazione

Guarda anche

ISPETTORI AMBIENTALI, UN ANNO DI ATTIVITÀ

200 SERVIZI EFFETTUATI, TANTA SENSIBILIZZAZIONE E 15 MILA EURO DI SANZIONIAmbiente e rifiuti, ecco il …