martedì , 29 Settembre 2020

La lista Oltre – con Fitto per Schittulli Presidente presenta

La lista Oltre – con Fitto per Schittulli Presidente presenterà i candidati alle prossime elezioni regionali per la provincia di Brindisi: Piero Antelmi, Pietro Guadalupi, Massimiliano Oggiano, Ernesto Camassa e Alberto Magli, venerdì 8 maggio, alle ore 19,30 presso il multisala Andromeda di Rione Bozzano a Brindisi.

La lista Oltre – con Fitto per Schittulli Presidente presenterà i candidati alle prossime elezioni regionali per la provincia di Brindisi: Piero Antelmi, Pietro Guadalupi, Massimiliano Oggiano, Ernesto Camassa e Alberto Magli, venerdì 8 maggio, alle ore 19,30 presso il multisala Andromeda di Rione Bozzano a Brindisi. Alla manifestazione parteciperanno l’onorevole Nicola Ciracì, il senatore Vittorio Zizza, sindaci e amministratori dell’intera provincia; interverranno il candidato Presidente professor Francesco Schittulli e l’europarlamentare on. Raffele Fitto. “Venerdì parte una nuova stagione politica anche in provincia di Brindisi –dichiara l’onorevole Ciracì- dove non c’è più spazio né per il passato né per i leader del passato, infatti, invece di continuare a parlare del ’94, bisogna porsi il problema delle nuove generazioni e costruire un Paese che guardi al 2024. E’ indubbio che vada difesa l’autonomia della Puglia e vada chiesto un voto sia per porre fine alla pessima stagione del centro-sinistra di Vendola e Emiliano, sia per archiviare definitivamente chi lavora ormai da anni solo ed esclusivamente per lacerare il centro-destra. Con ottimismo venerdì nasce e presentiamo il centro-destra del futuro”. “Abbiamo creato tutte le condizioni affinché la lista Oltre con Fitto faccia un ottimo risultato -sottolinea il senatore Zizza- nella convinzione che i candidati rappresentano in maniera radicale tutta la provincia e che mai come in questo momento è necessario affermare la leadership politica del nostro europarlamentare Raffaele Fitto.”

About redazione

Guarda anche

TASSA SPAZZATURA, NUOVA BATOSTA TARGATA MELLONE

Il sindaco conferma l’aumento della Tari introdotto un anno fa (14,5%). Nessun “occhio di riguardo” …